TMW RADIO - Dg Fermana: "Dobbiamo rinforzare tutti i reparti"

19.07.2019 21:20 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Fabio Massimo Conti
© foto di Uff. Stampa Fermana
Fabio Massimo Conti

Fabio Massimo Conti, direttore generale della Fermana, è intervenuto nella trasmissione Stadio Aperto in onda su TMW Radio: "Il Girone B è affascinante, lo dimostra il fatto che ci sono diverse squadre dal glorioso passato che arricchiscono di interesse il raggruppamento, ma da anni questo girone è così: saranno state tolte formazioni come Monza, Teramo e Ternana, ma sono stati inseriti club come Cesena e Modena". Quindi un parere sulle seconde squadre: "Altro progetto interessante che andrebbe sviluppato come è stato fatto altrove in Europa, dove sono più avanti di noi: qui è stato sviluppato con troppa fretta, solo la Juventus ha capito il potenziale di questo progetto, ma vedremo. Certo è che la dichiarazione della proprietà della Fiorentina è un passo importante".

Conti ha poi allargato lo sguardo: "Spesso in C si tende a fare il passo più lungo della gamba, noi cerchiamo di fare il nostro meglio con quello che è il budget messo a disposizione dalla società, che deve essere tenuta in equilibrio non solo in campo ma anche a livello amministrativo e di bilancio: la mala gestione porta poi spesso al fallimento dei club, ma le nuove regolamentazioni volute dalla Lega hanno messo paletti che aiuteranno alla diminuzione di questi eventi. Che danneggiano poi tutto il sistema calcio, tifosi compresi".

In chiusura inevitabile parlare di mercato e dell'addio di Arturo Lupoli, proprio oggi sbarcato alla Virtusvecomp Verona: "Sappiamo che dobbiamo rinforzare tutti quanti i reparti, con almeno due elementi per ciascuno, siamo stati però bravi a fare le cessioni che avevamo in mente di fare prima della partenza per il ritiro. Ovvio poi che già nelle prossime ore cercheremo di portare alla corte di Destro gli elementi che andranno a sostituire i partenti, sono stati tasselli importanti: ma saranno rimpiazzati, con giocatori funzionali al progetto. In accordo con mister Destro, che da 5 anni è con noi, ormai ci capiamo al volo. Pesce? Se potesse arrivare a un elemento così sarebbe ottimo, restiamo vigili perché sappiamo che la Feralpi vorrebbe cederlo. Lupoli? Mi sono spesso chiesto anche io perché non abbia fatto il grande salto, forse è arrivato troppo presto su palcoscenici estremamente importante, anche se in Inghilterra sono abituati a buttare nella mischia i giovanissimi: ad ogni modo ora è diventato un uomo, è maturato molto a livello mentale trovando una stabilità che negli anni passati non aveva".