Top & Flop di Triestina-Virtus Verona

16.05.2021 19:35 di Onorio Ferraro Twitter:    Vedi letture
Top & Flop di Triestina-Virtus Verona
TMW/TuttoC.com

Finisce 0-1 il match tra Triestina e Virtus Verona in programma alle 17:30 allo stadio “Nereo Rocco" nel capoluogo giuliano con i veneti che grazie al gol di Lonardi volano al secondo turno playoff dove affronteranno la Feralpisalò. Match che prosegue per buona parte del primo tempo in completo equilibrio: squadre a metà tra qualche guizzo per provare a spuntarla e qualche momento di studio. Al 18’ ci prova Sarno che da calcio di punizione conclude in maniera perfetta con la palla che sfiora il palo e si accoda sull'esterno della rete regalando agli spettatori l’illusione del gol. Al 25’ la prima vera occasione anche per la Virtus Verona: Danti in contropiede serve un solitario De Marchi che tutto solo in area di rigore pecca di precisione e manda la palla sul fondo. Nel finale di primo tempo ci prova ancora la Triestina con una conclusione al volo di Gomez, che in girata dal centro dell'area sfiora il vantaggio per i padroni di casa. Nella ripresa sono i veneti ad alzare l’asticella, ma al 69’ i padroni di casa tornano pericolosi con Lepore che dalla lunga distanza col destro prova a beffare Sibi ma Lonardi col corpo chiude tutto e manda in angolo. Al 71’ l’occasione più gotta del match che capita sui piedi di Gomez: a tu per tu con il portiere ospite apre il piattone ma trova un super Sibi che col guantone devia in angolo. All’87’ la doccia gelata per i giuliani che si ritrovano in svantaggio con il sogno playoff che sta per sparire: cross teso dalla lunga distanza, palla che arriva a De Marchi bravo ad appoggiare un pallone dolce per Lonardi che a botta sicura calcia in porta e non lascia scampo a Offredi. Al triplice fischio, la Virtus Verona riesce per la prima volta ad espugnare il Nereo Rocco di Trieste e si regala - dopo la prima storica qualificazione ai playoff di Serie C - una seconda occasione in riva al lago di Garda in attesa di sfidare la Feralpisalò.

TOP
Gomez (Triestina):
è uno dei più propositivi, fa la sua gara soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa prova a spingere in attacco, ma si ritrova spesso ingabbiato. Rischia qualcosa di troppo quando interviene in contrasto, ma si salva spesso. Prima la mezza girata nel finale di primo tempo, poi invece il piattone a tu per tu con Sibi che lo rendono il più pericoloso degli alabardati. PRESENTE 

Lonardi (Virtus Verona): durante la gara non crea nulla di pericoloso, fa il suo come la maggior parte dei suoi compagni di squadra. Cerca qualche giocata, ma fatica. Nel finale il guizzo vincente a due passi da Offredi che lo beffa e fredda con una conclusione pesante. Gol storico che non sarà mai dimenticato. MATCH-WINNER

FLOP
Sarno (Triestina):
non è concreto in partita, soffre troppo nel primo tempo proprio nel momento in cui serviva qualche guizzo in più. Magari stanchezza, visto anche lo stop di una settimana dove si sarà rilassato un po’ troppo. Oggi non è il vero Sarno a cui ci ha abituato se non per una punizione battuta alla perfezione. FANTASMA 

Pittarello (Virtus Verona): così come il collega alabardato, fa una partita anonima per tutto l'arco del match. Non crea nulla di pericoloso e se lo fa non fa testo, ci prova con qualche guizzo facilmente controllabile. La qualificazione al secondo turno lo premia, ma non gioca con cattiveria di chi vuole mangiarsi l'erbetta in Serie C. RILASSATO