V.Verona, Fresco: "Errori arbitrali non devono essere alibi”

07.12.2018 15:50 di Valentino Bonetti  articolo letto 183 volte
Luigi Fresco
© foto di Flavio Mazzoleni
Luigi Fresco

Alla vigilia della partita in programma domani alle 18,30 (LIVE MASTCH su TuttoC.com a partire dalle 18,15) allo stadio “Romeo Galli” di Imola tra i padroni di casa dell'Imolese e la Virtus Verona ha parlato l'allenatore rossoblu Luigi Fresco. Queste le sue dichiarazioni riportate sul sito ufficiale della società:

“E' stata una settimana non semplice. Sabato abbiamo subito una serie di torti arbitrali clamorosi. Nell'azione che ha portato all'espulsione di Grbac non solo era rigore solare ma ad essere espulso doveva essere un calciatore avversario. Partiamo però da un presupposto. Sul gol vittoria della Sambenedettese abbiamo commesso una disattenzione collettiva molto grave. Ci stiamo mettendo del nostro, gli errori arbitrali non devono rappresentare un alibi. La Virtus ha una filosofia di calcio ben precisa, improntata sul rispetto nei confronti di tutti. Evitiamo, sempre per filosofia, l'esasperazione del concetto calcio. Da noi lo si vive in maniera molto rilassata, quasi divertente anche se siamo nei professionisti ed oggi all'ultimo posto in classifica. Detto questo non ci va di passare per fessi, chiediamo a gran voce maggiore attenzione nelle direzioni arbitrali. Finora gli errori commessi dagli arbitri, che sbagliano così come fa un calciatore o un allenatore, ci sono costati parecchi punti”.

Fresco fa la conta degli assenti: “Agli squalificati ed agli infortunati di lungo corso si aggiunge Giacomel che ha avuto la febbre e domani non ci sarà. Chi gioca in porta? Sarà una decisione dell'ultima ora. Visto che giocheremo martedì avevo in mente di fare un po' di turnover. Chi non gioca domani perché squalificato tornerà sicuramente utile per martedì. Sono certo che chi scenderà in campo non farà rimpiangere gli assenti. La cosa più importante in questo momento è aumentare il livello di attenzione, stiamo pagando questo più di altro. Per fortuna la classifica è corta e tutto può ancora succedere”.

L'Imolese che squadra è? "Ci sarà da stare molto attenti. Giocano un calcio veloce e poi hanno un attacco molto prolifico nel quale figura l'ex Michael De Marchi che ha ricoperto un ruolo fondamentale nella vittoria dello scorso campionato”.