Catanzaro, Cristiano: "Sogno realizzato, ma ora devo continuare così"

13.06.2019 10:30 di Claudia Marrone Twitter:    Vedi letture
Catanzaro, Cristiano: "Sogno realizzato, ma ora devo continuare così"

Ogni tanto i sogni diventano realtà e per il baby Alberto Cristiano uno di questi si è effettivamente concretizzato. Attaccante classe 2002 in forza al Catanzaro, nelle ultimissime partite del campionato è stato stabilmente aggregato alla prima squadra toccando l'esordio nel match contro il Trapani, e ora è pronto per il ritiro estivo con le Aquile. Chiaramente con grande emozione, come conferma dalle colonne de Il Quotidiano del Sud:

"Sarebbe un sogno ma, per me, per ora l’importante è essere preso in considerazione nella formazione Beretti. La prima squadra è ancora un traguardo troppo grande. Ho iniziato a giocare a quattro anni con il Catanzaro Lido, poi il direttore Moro mi ha voluto nel Catanzaro con il quale ho fatto la trafila tra Giovanissimi e Allievi con cui, in questa ultima stagione, ho segnato sette reti. Sono sempre stato tifosissimo del Catanzaro come tutta la mia famiglia e per me potermi solo allenare con gente come Fischnaller, Maita o De Risio è stato un sogno. Quando, nell’ultima gara contro il Trapani, il mister mi ha fatto cenno di entrare in campo, non ci ho capito granché. Fortunatamente i compagni più grandi mi hanno aiutato molto non solo in quell’occasione, ma anche in tutto il periodo. Se ho avuto questa opportunità è grazie ai miei allenatori delle giovanili, ma anche grazie alla mia attenzione negli allenamenti. Credo che il mister sia stato contento di questo più che delle mie doti tecniche. Ora devo continuare su questa strada sapendo però che si deve ripartire da zero".