Paganese, Erra: "Il Catanzaro ha qualità. Noi non possiamo cullarci"

06.12.2019 15:10 di Dario Conti   Vedi letture
© foto di Emanuele Taccardi/TuttoMatera.com
Paganese, Erra: "Il Catanzaro ha qualità. Noi non possiamo cullarci"

Sarà Paganese-Catanzaro ad aprire la diciottesima giornata del girone C di serie C. Alla vigilia del match, in programma domani alle 17.30 allo stadio 'Marcello Torre' di Pagani, il tecnico dei campani Alessandro Erra, ex di turno, ha presentato in conferenza la sfida contro i giallorossi:

"Abbiamo raccolto un ottimo bottino nelle ultime due trasferte contro due squadre ostiche, che giocano per obiettivi diversi. I ragazzi hanno dimostrato grande autorità e personalità in campi difficili. A loro vanno i complimenti. Adesso si volta pagina e si pensa alla prossima sfida contro un avversario di assoluta qualità. Catanzaro? Non possiamo adagiarci, anche se non può lottare più per le primissime posizioni, è sempre una squadra che dispone di ottimi giocatori e ben allenata. Conosciamo il valore dell'allenatore e dei giocatori che compongono la rosa, quindi non possiamo cullarci di nulla, perché loro vorranno il meglio, cercando di ottenere quella posizione che gli permetterebbe di giocare i playoff in una posizione di privilegio. La squadra ha vissuto la settimana come al solito. E' normale che il risultato pieno ti dà maggiore autostima, consapevolezza, forza e ti fa lavorare meglio. La squadra ha dimostrato di saper gestire determinate situazioni. Nonostante sia composta da tanti giovani, ha dimostrato maturità. Guadagni? Ha entusiasmo, è giusto che lo abbia e che si goda il momento, ma una rondine non fa primavera. Poche apparizioni non possono certificare alcun risultato, se non quello della continuità e della crescita continua. Mi sembra che il ragazzo sia predisposto a questo. Rivedo con piacere Gianluca, non rivedrò Maita, che è stato un mio giocatore per tre anni. Al di là di questo è un ambiente in cui mi sono trovato molto bene e che ho vissuto a sprazzi. Sono onorato di aver fatto parte della famiglia del Catanzaro e ricordo con affetto il popolo giallorosso. Domani ci vorrà grande attenzione, concentrazione e continuità mentale, cosa che abbiamo mostrato nelle ultime tre-quattro uscite, anche se abbiamo raccolto in parte i risultati".