Potenza-Catania, primi 90’ di passione. Le probabili formazioni

19.05.2019 11:45 di Dario Conti   Vedi letture
Potenza-Catania, primi 90’ di passione. Le probabili formazioni

Terzo atto stagionale tra Potenza e Catania, in campo questa sera alle 18.30 allo stadio “Viviani” per l’andata del primo turno della fase nazionale dei playoff di serie C. Eliminate Rende e Virtus Francavilla, i lucani sono l’unica formazione del girone C ad esser rimasta in corsa tra le sei che hanno dato il via alla competizione e si apprestano a disputare il terzo impegno settimanale tra le mura amiche con un entusiasmo che va crescendo, partita dopo partita. Dal canto loro gli etnei, che sono entrati in scena al secondo turno della fase a girone, sono allo stesso modo galvanizzati dal sonoro successo (4-1) contro la Reggina e hanno l’occasione di proseguire la propria cavalcata, gestendo il vantaggio di "testa di serie" in 180’. In caso di parità di gol al termine delle sfide di andata e ritorno - non sono previsti tempi supplementari e calci di rigore, né tantomeno vale la regola del gol segnato in trasferta - passa la squadra con il miglior piazzamento in classifica, che premierebbe ancora la squadra di Sottil, avanti di una posizione rispetto ai lucani nella regular season (4° vs 5°).

Tuttavia, i numeri delle due squadre non permettono come sempre di anticipare ragionamenti di alcun tipo. A maggior ragione, se si considera che i rossoblù vantano di uno score quasi infallibile in casa, fatto di 9 vittorie e 8 pareggi. L’unica battuta d’arresto in questa stagione risale, infatti, allo scorso 30 dicembre (1-5 dal Catanzaro). Discorso diverso per i rossazzurri, che in trasferta hanno faticato non poco in questa stagione, ottenendo 4 vittorie, 5 pareggi e 5 sconfitte, esclusa la parentesi di Novellino, con il quale sono arrivati una vittoria, un pareggio e due sconfitte lontano dal “Massimino” .   

Il sorteggio di Firenze ripropone, quindi, due squadre dello stesso girone. All'andata i rossoblù inflissero la prima sconfitta in campionato al Catania di Sottil con un sonoro 3-1. Al ritorno gli etnei – con mister Novellino all'esordio in panchina – non andarono oltre l’1-1 casalingo.

QUI POTENZA – Settimana intensa per la formazione di Raffaele, che ha già sulle gambe due partite dispendiose contro Rende e Virtus Francavilla ma, come spesso accade, l’aspetto psicologico prevale su quello fisico. I rossoblù stanno vivendo un sogno e confidano ancora una volta sul fattore campo con un “Viviani”, che dovrebbe andare verso il tutto esaurito. Il tecnico dei lucani dovrà rinunciare all'esperienza di Giosa. Il difensore, uscito per infortunio nell’ultima sfida contro la Virtus Francavilla, non dovrebbe essere della partita. Possibile l'inserimento di Panico sulla linea dei difensori, anche se non è escluso l’inserimento di uno tra Di Modugno e Di Somma. In attacco potrebbe rifiatare Genchi, lasciando spazio a Lescano dal 1’.  

QUI CATANIA – Poche chiacchiere in questa fase, si preferisce dare voce al campo. Il poker sulla Reggina non ha interrotto il “silenzio stampa” del club etneo, ma ha indubbiamente riconsegnato certezze, che ad un tratto sembravano essersi perse. L’ambiente ha capito che questo è il momento di premere sull’acceleratore e farà la sua parte. Previsto il supporto di 371 tifosi etnei alla volta della Basilicata. Stando alle scelte di formazione, si va verso la conferma del 4-3-1-2 con Sarno in grande spolvero e confermatissimo dietro la coppia Di Piazza-Marotta. A centrocampo mister Sottil dovrebbe optare ancora per un centrocampo di quantità, sacrificando inizialmente Lodi in panchina.  

Ecco le probabili formazioni della partita che potrai seguire tramite il LIVE MATCH di TuttoC.com:

POTENZA (3-4-3): Ioime; Sales, Emerson, Panico; Coppola, Dettori, Piccinni, Sepe; Guaita, Lescano, Ricci. A disp: Breza, Mazzoleni, Matino, Giosa, Di Modugno, Di Somma, Bacio Terracino, Matera, Coccia, França, Longo. All. Giuseppe Raffaele

CATANIA (4-3-1-2):  Pisseri; Calapai, Aya, Silvestri, Marchese; Bucolo, Rizzo, Biagianti; Sarno; Di Piazza, Marotta. A disp: Bardini, Lovric, Esposito, Baraye, Valeau, Lodi, Carriero, Angiulli, Llama, Manneh, Curiale, Brodic. All. Andrea Sottil

ARBITRO: Francesco Meraviglia di Pistoia (Garzelli-Pappagallo, IV uomo: Meleleo)