Potenza, un 2019 da applausi. Ma Trapani bestia nera

19.04.2019 07:00 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
Potenza, un 2019 da applausi. Ma Trapani bestia nera

Con 50 punti a tre giornate dalla fine, il Potenza è praticamente certo di entrare nello scacchiere dei playoff. Un risultato eccezionale per questa formazione neo-promossa, che ha fatto una campagna acquisti estiva importante e ha poi operato una scelta coraggiosa ma rivelatasi vincente, affidando la panchina ad un esordiente nei professionisti quale Giuseppe Raffaele. 

E, soprattutto il 2019 fin qui è stato sicuramente eccellente dal punto di vista del gioco e dei risultati per i rossoblu. In campionato una lunga striscia di risultati positivi, ben tredici, con sei vittorie e sette pareggi. Uno score che ha permesso al Potenza di scalare posizioni su posizioni, di creare un gran bel margine dall'undicesimo posto e mettere così le mani sui playoff. Che sabato in casa con la Viterbese potrebbero diventare matematici. 

Purtroppo però la squadra lucana domenica scorsa è incappata nella prima sconfitta dell'anno in campionato. I Leoni sono infatti caduti 2-1 a Trapani. Una sconfitta comunque onorevole, contro una delle squadre più solide del torneo. Ma è proprio contro i granata che il Potenza voleva cercare una piccola rivincita. Perché al "Provinciale", fino a quel momento, era arrivato l'unico KO del 2019, un 1-0 in Coppa Italia con rete di Evacuo al 90'. La storia si è ripetuta, con un'altra sconfitta di misura e un'altra rete del bomber dei siciliani.

Poco male, tutto sommato. Questo stop di certo non mette in ombra quanto sta facendo di bello il club del presidente Caiata e le prestazioni del Potenza. Una squadra "operaia", che però si diverte e soprattutto fa divertire. Specialmente in casa, con lo stadio "Viviani" praticamente sempre pieno. Lo sarà ancora di più quando arriveranno le partite che tutto il popolo rossoblu aspetta, quelle dei playoff.