Rende, fine dell'incubo: a punti dopo cinquanta giorni. Ora la vittoria

11.02.2019 07:00 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Rende, fine dell'incubo: a punti dopo cinquanta giorni. Ora la vittoria

Cinquanta giorni. Dal 23 dicembre 2018 al 10 febbraio 2019. Tanto è passato per il Rende per tornare a fare punti in questo torneo di Serie C. Quel turno pre-natalizio vide i biancorossi impattare 1-1 in casa con la Viterbese. Poi l'inizio di una fase tremenda dal punto di vista dei risultati, con ben cinque KO consecutivi, nell'ordine con Paganese, Catanzaro, Monopoli, Catania, Juve Stabia.

Ieri a Potenza il Rende ancora una volta si è presentato con il solito propositivo 3-4-3. Ha avuto dalla sua la possibilità di giocare per un'ora in superiorità numerica, vista l'espulsione nel primo tempo di França. Nonostante questo però la vittoria non è arrivata, perché il Potenza è squadra tosta e giocava davanti al proprio caloroso pubblico. 

Per il Rende però è arrivato un pareggio, che finalmente schioda i calabresi dal 31 in classifica. Un +1 che è più che altro per il morale di una squadra che sembrava essere entrata in un tunnel. Dalle sei vittorie consecutive tra ottobre e novembre alle cinque sconfitte di fila. Non sono state sei, e questo è già un bel traguardo. 

Due punti nelle ultime otto gare però sono troppo pochi, per un Rende che è stato a lungo secondo. Dietro c'è chi scalpita per il decimo posto, occupato dal Potenza e con la Virtus Francavilla in ottima forma che vuole inserirsi in zona playoff. Davanti poi corrono molto veloce. Se il Rende vuole inserirsi nella griglia, deve tornare al successo. L'occasione è dietro l'angolo, giovedì al "Lorenzon" arriva il Siracusa. I tre punti mancano dal 12 dicembre, saranno esattamente due mesi. Una chance per tornare in pista da non poter fallire.