Top & Flop di Bari-Ternana

13.10.2019 19:47 di Lorenzo Carini   Vedi letture
Mirco Antenucci (Bari)
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Mirco Antenucci (Bari)

E' il Bari ad aggiudicarsi il big match del Girone C di Serie C contro la Ternana: al "San Nicola", gli uomini di Vincenzo Vivarini si impongono col punteggio di 2-0 grazie alle reti segnate da Hamlili e Sabbione nel corso della seconda frazione di gioco, dando dunque continuità ai successi ottenuti nelle scorse giornate su Picerno e Cavese. I pugliesi volano al quinto posto della graduatoria con 17 punti, tre in meno rispetto alla capolista Potenza: un Campionato veramente equilibrato, come testimoniato dalla statistica che vede un margine di appena cinque punti tra la prima e l'ottava in classifica. Per le "Fere", quello odierno è il primo ko stagionale lontano dal "Liberati" (in precedenza erano arrivati quattro successi) ed è la settima sfida consecutiva con almeno un gol subito: un dato, questo, che sicuramente dovrà far riflettere il tecnico Fabio Gallo.

TOP
Le individualità del Bari
: non ci voleva certo questo match per comprendere le potenzialità della squadra biancorossa. Antenucci brilla, com'è giusto che sia visto il suo trascorso in Serie A, assistito da un incontenibile Simeri. Costa e Berra, sulle corsie, sono due certezze; Hamlili il migliore dei centrali, ma Scavone e Bianco non hanno di certo sfigurato. Frattali è una sicurezza tra i pali, così come il trio difensivo composto da Sabbione, Di Cesare e Perrotta. Prestazione, quella odierna, senza alcuna sbavatura per i "galletti". SEMPRE MEGLIO!

Carlo Mammarella (Ternana): il terzino sinistro, ex Pro Vercelli, corre come un dannato per novanta minuti. Classe '82, sembra un giovanissimo: si muove alla perfezione, offrendo continui cross agli attaccanti o, più in generale, ai compagni. Sempre sul pezzo, a testimonianza del suo valore: a 37 anni, farebbe sicuramente bene anche in categorie superiori. ENCOMIABILE

FLOP
Nessuno nel Bari
: dai titolari ai subentrati, nessuna sbavatura. Ottenuto il doppio vantaggio, è stato un gioco da ragazzi mantenere il possesso del pallone ed evitare di correre inutili rischi verso un 3-0 che non avrebbe cambiato le carte in tavola. La squadra di Vivarini mostra miglioramenti settimana dopo settimana, intanto la distanza dalla vetta diminuisce sempre più: tutti i giocatori sono pronti a lottare per il vertice. TUTTO OK

Ferrante-Partipilo (Ternana): la coppia d'attacco rossoverde delude Gallo, il resto della squadra e i tifosi. Mai un'azione pericolosa: non si può certo dare solo meriti alla retroguardia del Bari, perché gli umbri non hanno mai provato veramente ad impensierirli. Il tecnico cambia entrambi prima dell'ora di gioco: Torromino e Marilungo danno segnali migliori, pur senza trovare la via del gol. DELUDENTI