Top & Flop di Monterosi-Catanzaro

28.11.2021 17:30 di Emmanuele Sorrentino   vedi letture
Top & Flop di Monterosi-Catanzaro
TMW/TuttoC.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Termina in parità la sfida tra Monterosi e Catanzaro, valida per la sedicesima giornata di andata del campionato di Serie C girone C: a firmare le reti che hanno deciso l'incontro di scena questo pomeriggio allo stadio Enrico Rocchi di Viterbo sono stati Buglio per i padroni di casa al 2' e Carlini al 29' per gli ospiti sugli sviluppi di un calcio di rigore.

Subito laziali avanti dopo appena 70": sventagliata dalle retrovie di Mbende per Cancellieri sulla sinistra, il quale prolunga per Adamo che controlla e lascia partire un cross basso girato in rete da Buglio in spaccata. Seconda rete stagionale per l'attaccante classe '98 nativo di Pietrasanta. Il vantaggio dei biancorossi stordisce il Catanazro che subisce le incursioni dei padroni di casa: al 10' azione in velocità sull'out di destra, orchestrata da Di Paolantonio e definita da un cross basso di Franchini per Polidori che in spaccata sotto porta trova la risposta tempestiva di Branduani. Tre giri di lancette dopo ci prova Mbende sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti battuto da Di Paolantonio: l'incornata del camerunense termina alta. Solo al 24' si vede un po' di Catanzaro: destro a giro su punizione di Vandeputte, Verde di testa salva sulla linea di porta. Al 27' calcio di rigore per gli ospiti: sugli sviluppi di un corner battuto da Vandeputte, Bayeye si avventa come un falco su una corta respinta della difesa calciando con il destro al volo, decisiva la deviazione con il braccio di Buglio. Per l'arbitro Collu è ammonizione e calcio di rigore: dagli undici metri si presenta Carlini che spiazza Alia. Il pari galvanizza la squadra calabrese che allo scadere della prima frazione ha due grosse chance per raddoppiare: prima Bombagi di destro, al culmine di una serie di batti e ribatti in area, lambisce il palo, poi Vandeputte, servito da Vasquez, carica il destro trovando la respinta di Alia. 

Nella ripresa il Catanzaro guadagna metri, schiacciando il Monterosi nella propria metà campo. Mister Calabro manda subito in campo Cianci e Cinelli per uno spento Bombagi e Welbeck; i padroni di casa rispondono con Tonetto e Parlati per Cancellieri e Di Paolantonio. Cionostante il match stenta a decollare e in questa seconda frazione le occasioni da rete latitano. Il tecnico calabrese si gioca anche le carte Tentardini e Curiale per Scognamillo e Vasquez. Tartaglia per Piroli è la mossa dei laziali. I cambi non sortiscono gli effetti sperati, anzi il Catanzaro sembra soffrire le ripartenze micidiali dei padroni di casa. L'ultimo cambio a disposizione dei giallorossi è Rolando per Bayeye. Finale al cardiopalma: all'81' Buglio sfiora il raddoppio, servito da Franchini, scattato sulla destra, deviazione sotto porta e Branduani reattivo a smanacciare in corner. Nel frattempo si fa male Tentardini, il Catanzaro, che aveva esaurito i cambi, sarà costretto a chiudere il match in dieci uomini. Il Monterosi gioca con il cronometro e mette in atto le ultime due sostituzioni: dentro Polito e Caon per Buglio e Verde. Gli etruschi hanno un'altra potenziale palla goal all'86' con Polidori: cross basso di Polito per il numero 9 biancorosso che sul primo palo spedisce la sfera sull'esterno. Le Aquile allo scadere vedono ridursi a nove il numero di giocatori in campo, in seguito all'espulsione comminata dall'arbitro Collu a Cinelli per un fallo di reazione. Ciononostante il Catanzaro ha due chance per portarsi sul 2-1 in pieno extra time: prima Fazio su sponda di petto di Cianci è impreciso, poi Vandeputte su punizione velenosa dalla sinistra, smanaccia in corner Alia. Il risultato non cambia: dopo cinque minuti di recupero, il direttore di gara manda le squadre negli spogliatoi. Settimo pareggio stagionale per enrambe le formazioni. Il Monterosi rosicchia un punto alla Paganese, ferma al quindicesimo posto dopo il k.o. nell'anticipo di ieri contro il Monopoli, e si porta ad una sola lunghezza di distanza da quella che può essere definita la zona salvezza. Biancorossi al sedicesimo posto con 16 punti all'attivo su altrettante gare fin qui disputate. Il Catanzaro si fa scavalcare dall'Avellino, corsaro a Torre del Greco, e occupa ora la sesta posizione in classifica con 25 punti totalizzati, due in meno degli irpini. Il Foggia nel frattempo si fa sotto alle Aquile, distanti appena un punto, dopo il rotondo successo sulla Vibonese (5-2). Nel prossimo turno di campionato, il Monterosi farà visita alla Virtus Francavilla domenica 5 dicembre alle ore 17.30, mentre il Catanzaro ospita il Foggia al Ceravolo in contemporanea.

Ecco i Top & Flop del match:

TOP

La solidità difensiva del Monterosi: acquisito il vantaggio, i laziali si chiudono bene in difesa, concedendo poco o nulla agli ospiti, rendendosi nel contempo pericolosi con micidiali ripartenze. Solamente una sfortunata deviazione con il braccio sulla conclusione al volo di Bayeye castiga i biancorossi, costretti a subire la rete su calcio di rigore. Alla prima in casa mister Menichini guadagna un punto importante e di buon auspicio per il prosieguo del torneo. La salvezza a queste condizioni non è poi così lontana...INDISTRUTTIBILI

Jari Vandeputte (Catanzaro): cosa non fa il centrocampista belga per mettere i suoi compagni nelle condizioni di spedire in porta i suoi suggerimenti. Grandi cavalcate sulla sinistra a scardinare la difesa avversaria, sempre pericoloso sui calci piazzati, da un suo corner nasce l'episodio del penalty realizzato poi da Carlini. Una fetta importante di questo pareggio è senza dubbio la sua. Peccato per aver perso due punti importanti in ottica promozione, ma il cammino è ancora lungo. CREATORE

FLOP

La precisione sotto porta del Monterosi: si sapeva, il confronto con il Catanzaro pendeva da una sola parte, era piuttosto difficile tenere testa ad una corazzata che ambisce ad un posto importante in classifica e che combatte per la promozione in Serie B. Eppure gli uomini di Menichini sono riusciti a passare a sorpresa in vantaggio sfruttando un avvio a scoppio ritardato dei calabresi, ma sprecano l'impossibile nelle ampie praterie concesse dagli ospiti tutti riversi nella metà campo biancorossa alla ricerca della rete del raddoppio. Falliscono l'obiettivo, specialmente nel finale, prima Buglio poi Polidori. Se alla fine avessero vinto gli etruschi non sarebbe stato poi uno scandalo. DA MIGLIORARE

Francesco Bombagi (Catanzaro): ci si aspettava qualcosa in più dall'ex Teramo, finito troppo spesso nelle maglie della difesa biancorossa senza riuscire a lasciare il segno. Si fa notare solamente per una conclusione nei pressi del dischetto in cui avrebbe potuto fare di meglio, ma che purtroppo spedisce di poco a lato. Calabro al 57' lo chiama in panchina preferendogli Cianci, ma per il numero 10 giallorosso gara al di sotto della sufficienza. RIMANDATO

LEGGI LA CRONACA DEL MATCH MONTEROSI-CATANZARO!