Top & Flop di Paganese-Sicula Leonzio

19.01.2020 18:25 di Emmanuele Sorrentino   Vedi letture
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com
Top & Flop di Paganese-Sicula Leonzio

Al Torre gli azzurrostellati non vanno oltre il pareggio con la Sicula Leonzio, che a sprazzi è sembrata più incisiva degli uomini di Erra, sfiorando di poco l'impresa in terra campana. I padroni di casa scendono in campo con Sbampato in luogo dell'infortunato Schiavino e Mattia per far rifiatare Carotenuto, Musso fa nuovamente coppia con Diop; gli ospiti invece lasciano Grillo in panchina, difesa a tre con Sosa, Bachini e Tafa, Bucolo in cabina di regia e tandem offensivo Catania-Scardina.

La prima occasione del match è di marca siciliana: Parisi dalla destra cerca e trova Scardina che di testa manda la sfera alta. Segue una ventina di minuti di calma apparente fino a che Scardina serve con un cross basso Sabatino, il quale in girata sfiora la traversa. Gli azzurrostellati si fanno vedere dalle parti di Adamonis solamente con un colpo di testa di Diop, lesto a sfruttare un'uscita a vuoto dell'estremo difensore bianconero: la difesa ospite si salva spazzando l'area. Sul finire del primo tempo prima Palermo con l'esterno che termina fuori, poi Catania con un bolide respinto con i pugni da Baiocco.

Nel secondo tempo Erra prova la mossa Calil al posto di Musso: stavolta però il cambio non si rivela fortunato come sette giorni fa a Monopoli. Infatti è sempre la Sicula a provarci, stavolta con Bucolo che dagli sviluppi di un corner apparecchia per Sosa che di testa trova la strepitosa risposta di Baiocco in corner. Due minuti dopo Diop in spaccata su punizione di Capece prova ad impensierire Adamonis, il quale neutralizza la sfera senza patemi d'animo. Si vede anche Calil con una conclusione telefonata dal limite, blocca l'estremo difensore bianconero: sul finale Grieco si affida a Lescano, ma il risultato non cambia.

Piccolo passo in avanti della Sicula che insegue il sogno della salvezza: ora il Rende è distante solo due lunghezze; per la Paganese va a vuoto l'occasione di guadagnare un piazzamento di rilievo nella griglia play-off.

TOP:

Baiocco (Paganese): compie un importante intervento che impedisce agli azzurrostellati di naufragare miseramente sotto gli occhi di un avversario modesto. Il colpo di testa sul primo palo di Sosa, beccato da Bucolo sugli sviluppi di un corner, viene respinto con uno strepitoso colpo di reni. INSUPERABILE

Parisi (Sicula Leonzio): sono devastanti le cavalcate sulla destra, settore di campo dove i bianconeri sembrano premere di più. Si segnalano almeno una decina di traversoni da quella zona di campo, sfruttati in pessimo modo dalle punte ospiti. INSTANCABILE

FLOP:

Musso (Paganese): dopo la brutta parentesi di Monopoli, ripete la stessa identica prestazione. Gioca una gara mediocre senza rendersi particolarmente pericoloso fino alla staffetta con Calil. IMPALPABILE

Grillo (Sicula Leonzio): Grieco lo inserisce al posto di Catania cercando di dare più spinta alla manovra offensiva dei bianconeri, ma non si fa notare più di tanto. INOPEROSO