Top & Flop di Palermo-Juve Stabia

07.03.2021 18:10 di Emmanuele Sorrentino   Vedi letture
Top & Flop di Palermo-Juve Stabia
TMW/TuttoC.com
© foto di Carlo Giacomazza/CGP Photo Agency

La Juve Stabia espugna il Barbera battendo 4-2 i rosanero e conquista l'undicesima vittoria stagionale: per il Palermo decimo stop di questo campionato, il quinto tra le mura amiche. 

Rosanero arrembanti in avvio: doppia chance al 3' prima con Luperini di testa poi con Silipo dalla distanza. In entrambi i casi la sfera si perde a lato. Al 6' Luperini sblocca il match: Russo riceve palla da un retropassaggio di Elizalde, rinvio corto su Berardocco che viene anticipato da Luperini il quale è lesto a soffiargli la sfera e a piazzare la sfera sotto la traversa, battendo l’estremo difensore ospite. Al 13' Floriano prova a fare tutto da solo ma il mancino è troppo strozzato, la sfera si perde ampiamente sul fondo. Poco prima della mezz'ora arriva la rete del pareggio delle vespe: Lia sulla destra punta Accardi, poi appoggia a rimorchio per Berardocco il quale tenta la conclusione di prima intenzione, palla nell’angolino basso, Pelagotti battuto. Marotta su punizione manda la sfera di non molto alta sopra la traversa.

La Juve Stabia in apertura di secondo tempo va subito in vantaggio con Fantacci che scatta in velocità approfittando un presunto fallo di Marotta su Luperini non fischiato dall’arbitro, allargando sulla sinistra per Guarracino, il cui cross basso in area viene ribadito in rete in spaccata dal numero 33. Filippi cambia subito, mandando in campo Santana, Crivello e Somma per Silipo, Almici e Peretti. Al 58' la reazione del Palermo: punizione di Santana, respinge la difesa ospite, palla  sui piedi di Floriano che calcia di prima intenzione sfiorando il palo alla destra di Russo. Al 60' nuovamente Floriano con un tiro cross che si spegne sul fondo. Un giro di lancette dopo Guarracino prova la conclusione a giro ma è impreciso. Al 67' arriva il tris delle vespe: cross basso dalla sinistra di Scaccabarozzi in area per Marotta che con il piattone trafigge Pelagotti. Filippi manda in campo Rauti per Valente: ed è proprio il numero 23 subentrato a colpire un clamoroso palo con un diagonale insidioso, leggermente deviato da Russo. Neanche il tempo di imbastire una nuova azione pericolosa che arriva il poker dei campani: Marotta va via dopo un errore di Palazzi, Marotta entra in area sulla destra e con un diagonale trafigge Pelagotti. Il Palermo accorcia solamente all'83': cross dalla destra di Santana, spizza di testa Rauti, la sfera termina sui piedi di Luperini che sotto porta non può sbagliare. Sul finale una trattenuta di Bovo, sanzionata con il giallo, fa scaldare gli animi al Barbera: a farne le spese Lucca che viene espulso per proteste nei confronti dell'arbitro. Non accadrà più nulla: il successo del Barbera proietta la Juve Stabia al sesto posto in classifica a quota 40 punti, a -3 dai cugini del Catania; scivola al decimo posto il Palermo, che resta a 36 punti, superato dalla Casertana e dal Foggia ora distanti una lunghezza.

Nel prossimo turno il Palermo farà visita alla Paganese domenica 15 alle ore 12.30, mentre la Juve Stabia ospita la Turris nel derby campano in programma lo stesso giorno alle ore 15.00.

TOP

Gregorio Luperini (Palermo): una doppietta per sperare invano in una rimonta dei rosanero. Ci  mette il cuore e l'anima per rendere meno amaro il passivo, ma oggi i siciliani hanno disputato una gara al di sotto delle aspettative. UNICO

Alessandro Marotta (Juve Stabia): una spina nel fianco per la difesa palermitana, il suo ingresso in  campo ha dato una nuova verve all'attacco delle vespe, non a caso ha trovato la doppietta che ha fissato il risultato sul definitvo 4-2. FORSENNATO

FLOP

Il secondo tempo del Palermo: tanta generosità in avanti, buone trame e intereessanti manovre, ma tutte che sbattono contro il muro eretto dalla difesa stabiese. Troppo poco per ribaltare una gara che era iniziata con il piglio giusto. PREVEDIBILI

Primo quarto d'ora della Juve Stabia: un avvio da horror per le vespe, che hanno subito le incursioni dei rosanero senza reagire. Alla fine è bastato un guizzo per riportare la gara sui giusti binari, ma quanta sofferenza all'inizio. A SCOPPIO RITARDATO

RIVIVI LE EMOZIONI DEL MATCH!