Top & Flop di Trapani-Potenza

14.04.2019 16:42 di Antonio Capizzi   Vedi letture
Aloi, Top Trapani
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
Aloi, Top Trapani

Rialza la china il Trapani, che dopo una settimana complicata ritrova la vittoria, 2-1 contro il Potenza grazie ai gol di Aloi e Evacuo, per i lucani gol di Piccinni. Tre punti d'oro per i ragazzi di Italiano che hanno però rischiato anche di perderla, nonostante un ottima espressione di gioco per tutto l'arco della partita; prima frazione chiusa sullo 0-0 con Aloi e Ferretti gli uomini più pericolosi del match, mentre per il Potenza è Guaita l'uomo in più.

Nel secondo tempo tutt'altra musica in casa granata, con Italiano che manda subito in campo Nzola al posto di Fedato; il vantaggio arriva grazie a un preciso piattone destro di Aloi, che su una respinta impatta bene la palla e fa 1-0. Trapani che sente l'odore della vittoria e trova anche il raddoppio con Evacuo, merito va dato a Corapi che fa una grande azione sulla sinistra, scodella in mezzo e per il 9 granata è un gioco da ragazzi battere Breza. Il Potenza accusa il colpo ma Raffaele opera ben tre sostituzioni per scuotere la squadra, e proprio sull'asse Bacio Terracino/Piccinni (entrati da poco) arriva il gol del 2-1, che rimette in partita i lucani.

TOP

Aloi (Trapani): partita di grande sostanza e qualità per il centrocampista del Trapani, che mette lo zampino in entrambi i gol di giornata. Partita iniziata non benissimo con un errore sotto porta dopo pochi minuti, ma nel corso dei minuti cresce la prestazione sotto tutti i punti di vista. Quarto gol stagionale, gran piattone dai 18 metri su palla ribattuta dalla difesa del Potenza; bravo Aloi a coordinarsi e trovare una traiettoria imparabile per Breza. Scaturisce anche il gol di Evacuo, che ha ribadito in rete un tiro di Aloi respinto. MATTATORE.

Guaita (Potenza): superba prova per il giocatore del Potenza, ago dello scacchiere tattico di Raffaele, dai suoi movimenti è dipeso il passaggio dal 3-4-3 al 3-5-2. Ottima prova soprattutto nel primo tempo, tante occasioni capitate sui suoi piedi ma non è stato preciso della rifinitura; nulla però intacca la grande prestazione, molto bravo anche a difendere e primo a imbastire il contropiede. VOLENTEROSO.

FLOP

Lomolino (Trapani): poca spinta sulla fascia, mai deciso e convinto nel puntare l'uomo e cercare la superiorità numerica. Molto prudente in fase difensiva, Italiano si aspettava molta più partecipazione nelle azioni d'attacco. STATICO.

Longo (Potenza): il suo compito era quello di assistere França, provando a pulire più palloni possibili da servire al terminale offensivo; in ciò non è stato per nulla bravo, bene sui lanci lunghi in velocità ma a livello di rifinitura molto carente. RIMANDATO.