Top & Flop di Viterbese-Palermo

27.02.2021 14:45 di Nando Armenante   Vedi letture
Top & Flop di Viterbese-Palermo
TMW/TuttoC.com
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Tre punti per la Viterbese nel lunch-match della ventisettesima giornata del girone C: un gol di Michel Adopo condanna il Palermo. Finisce 1-0 con i siciliani che chiudono la partita in 9 uomini. 

Un primo tempo brutto e noioso quello del "Rocchi": le due squadre si rendono quasi mai pericolose dalle parti dei due portieri e si annotano solo le ammonizioni (tre) oltre all'infortunio per Simone Palermo dopo appena 10 minuti di gioco. Al posto del capitano della Viterbese entra Michel Adopo ed il centrocampista di proprietà del Torino è decisivo nel terzo minuto di recupero quando sblocca la partita nell'unica vera occasione del match. Sugli sviluppi di un corner, la difesa del Palermo non allontana bene ed il pallone arriva al francese che stoppa e (con l'aiuto di una deviazione) mette la palla sotto la traversa, superando Pelagotti. 

Nella ripresa il Palermo riparte arrembante e sfiora il pareggio con due conclusioni di Martin e Floriano che terminano di poco a lato. Poi la gara si complica per i rosanero: al 59' Almici - ammonito un minuto prima - stende in area di rigore Murilo e si fa espellere. Dal dischetto l'ex-Livorno si fa ipnotizzare da Pelagotti e sulla ribattuta calcia alto. Da qui il match si gioca sul filo del nervosismo e di occasioni nemmeno se ne parla: fioccano i cartellini (saranno 10 alla fine del match) ma il Palermo resta addirittura in 9 al 79' perché Odjer (entrato nella ripresa) dice una parola di troppo all'arbitro e viene mandato sotto la doccia. Nel finale i rosanero fanno i conti anche con la sfortuna perché Daga si supera su Silipo al 44' e sul seguente corner una deviazione fa carambolare la palla sulla traversa. Non succede altro: vince la Viterbese.

Come di consueto ecco i Top & Flop del match: 

TOP

Michel Adopo (Viterbese): Un lampo in una partita non bellissima. Entra al 15' per l'infortunato Palermo e segna il gol partita nel terzo minuto di recupero, regalandosi la prima gioia personale e tre punti alla sua squadra. Basta così. DECISIVO

Alberto Pelagotti (Palermo): Tiene in piedi la baracca parando il calcio di rigore a Murilo ed evitando il 2-0 che sarebbe stato mortifero dopo l'espulsione di Almici. In sintesi, l'unico a salvarsi nell'ennesima prova deludente dei rosanero. PARARIGORI

FLOP 

Otavio Mendes Murilo (Viterbese): Un ammonizione nel primo tempo ed una partita sul filo del nervosismo fino a quando non arriva l'occasione del calcio di rigore. Ma non riesce a dare la svolta al suo match facendosi ipnotizzare da Pelagotti e non contento sbaglia anche la ribattuta da due passi, calciando alto. GIORNATA NO

Almici-Ojder (Palermo): La sintesi della partita del Palermo. I due calciatori rimediano l'espulsione in pochi minuti e lasciano i compagni in doppia inferiorità numerica: due gravi ingenuità da parte di due calciatori esperti del loro calibro. SUICIDA