Trapani, Italiano: "Il mio è un calcio che vuol fare divertire"

10.10.2018 22:00 di Dario Lo Cascio Twitter:   articolo letto 510 volte
Trapani, Italiano: "Il mio è un calcio che vuol fare divertire"

"Ventidue anni fa, il Trapani è stata la mia prima squadra da calciatore professionista ed oggi è la prima squadra da allenatore professionista. Il destino aveva progettato questo per me ed io ne sono molto felice. Mi sono avvicinato alla mia Ribera. Mi sembra di esser tornato indietro nel tempo ai ruggenti anni ’90 quando da ragazzino appena diciannovenne mi affacciavo al calcio vero”. Vincenzo Italiano, allenatore del Trapani, si racconta così ai microfoni di gianlucadimarzio.com. 

“Il mio sistema di gioco deve far divertire giocatori e tifosi. Non m’importa più di tanto dei risultati, se i ragazzi o i tifosi non si divertono, ho perso anche se abbiam vinto 3-0! Dobbiamo essere positivi, propositivi e coraggiosi. Verticalizzazioni e ampiezza degli esterni nel 4-3-3. Tenere palla, giocarla in avanti, fraseggiare attacando! Dobbiamo esser quelli che voglion fare un gol in più degli altri, non quelli che vincono 1-0, non quelli che aspettano lo schiaffo degli altri per giocare. Concludo dicendo una cosa, soprattutto ai più giovani, a chi domani, per la prima volta, metterà piede in una scuola calcio: abbiate coraggio, in primis di essere voi stessi”.