Trapani, urna nefasta. Il Cosenza la tua bestia nera

17.05.2018 07:00 di Dario Lo Cascio Twitter:   articolo letto 1908 volte
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Trapani, urna nefasta. Il Cosenza la tua bestia nera

Sbuffa il Trapani, si sfrega le mani il Cosenza. Questa una teatrale rappresentazione di quanto potrebbe essere avvenuto subito dopo la sentenza dell'urna che ieri mattina ha accoppiato le due squadre nel primo turno nazionale dei playoff, con le due gare che si disputeranno domenica 20 e mercoledì 23 maggio, andata in Calabria, ritorno in Sicilia.

Sì, perché non è andata esattamente ben al Trapani, nonostante i granata siano relativamente riposati, dopo due settimane di stop, mentre il Cosenza ha disputato due gare tiratissime contro Sicula Leonzio e Casertana. Lo dicono i numeri, i Lupi quest'anno sono stati la bestia nera della compagine guidata da mister Alessandro Calori. Tre match, tre vittorie del Cosenza. 

La prima sfida il 17 dicembre 2017, al "Provinciale" di Erice. Risultato finale 1-2. Rossoblu avanti nel primo tempo con Mendicino, momentaneo pareggio di Reginaldo su calcio di rigore, ma nel finale Riccardo Idda consegna i tre punti al Cosenza. Si replica il 14 gennaio, ottavi di finale di Coppa Italia Serie C. Stavolta si gioca al "San Vito", ed il Cosenza si impone nuovamente, in questa occasione per 1-0, con la rete decisiva di Matteo Calamai in pieno recupero. Ultimo atto pochi giorni fa, il 6 maggio, ancora nella terra dei bruzi. E in questo caso il Cosenza si impone con un rumoroso 4-2, con tripletta di Tutino e autorete di Fazio, a nulla vale per il Trapani la doppietta di Drudi.

Saprà il Trapani spezzare questo trend negativo contro il Cosenza? Riusciranno i Lupi a ribadire per la quarta volta quella che sembra una legge non scritta di questa stagione? Lo scopriremo nell'eccitante doppio episodio del primo turno nazionale dei playoff.