Nicholas Allievi ❤ Michela Esile

La rubrica di TLP, con le interviste alle compagne dei calciatori in Lega Pro: mogli, compagne e fidanzate si raccontano
10.07.2015 23:00 di Claudia Marrone   Vedi letture
Nicholas Allievi ❤ Michela Esile

Nicholas Allievi, difensore classe 1992 e neo acquisto della Feralpisalò, dove ha militato anche l’anno del suo esordio nel calcio professionistico, relativo alla stagione 2011-2012. Un percorso fatto sempre per mano alla fidanzata Michela Esile, che ai lettori di TuttoLegaPro.com racconta la loro storia d’amore, e il loro viaggio dal calcio della Primavera a quella del professionismo.

Michela, come vi siete conosciuti tu e Nicholas?

“Io e Nicholas stiamo insieme da quasi cinque anni, esattamente da quando nel 2010, allora appena diciottenne, venne in ritiro con la Primavera dell’ Albinoleffe a Lovere, un paesino sul Lago d’Iseo dove abito io. Ci incontrammo una sera per caso, lui in libera uscita con la squadra e io a bere qualcosa con le mie amiche: purtroppo dopo quella sera non ci fu occasione di rivedersi, lui tornò a Bergamo e così iniziammo a scriverci tantissimo, tutti i giorni… finchè non mi decisi! Dopo quasi un mese di fitta corrispondenza presi un pullman e lo andai a trovare fuori dal collegio dove all’epoca viveva! Eravamo due ragazzini, oggi ancora sorridiamo ripensandoci! Siamo cresciuti, ma siamo più uniti che mai…”.

Quindi pensate già a progetti futuri?

“Non viviamo insieme sette giorni su sette perché ho un lavoro a tempo pieno vicino casa mia, sono assistente sociale in un centro  per bambini autistici, ma da sempre appena posso corro da lui, quando riesco anche per preparargli la cena! Parliamo molto spesso del futuro, e sicuramente tra i nostri progetti c’è quello di avere una famiglia… anche se su questo lui lo sa, sono un po’ all’antica e vorrei che prima, arrivasse una proposta! (ridiamo, ndr)”.

Ci facciamo ambasciatori della richiesta…ma dovrai poi aggiornarci!

“Aggiudicato! (ridiamo di nuovo, ndr)”.

Ma facciamo un passo indietro: dicevi che lo hai sempre avuto vicino casa, ed effettivamente a differenza di molto altri colleghi Nicholas non si è spostato molto…

“Si, nonostante il suo lavoro devo dire che ho avuto una grande fortuna, quella di averlo avuto sempre vicino. L’unica parentesi più lontana, ma neppure troppo, è stato quando nel 2011 andò in prestito alla Feralpisalò…adesso la storia si ripete!”.

Ma se dovesse spostarsi proprio altrove lo seguiresti?

“L’idea di dover lasciare un lavoro che amo per seguirlo viene rimandata di anno in anno. Oltre alla passione per quello che faccio, so anche molto bene quanto sia importante, oggi come oggi, un posto fisso: forse solo nel memento in cui accadrà davvero ci penserò seriamente, di certo non potrei stare lontana da lui”. 

Veniamo a un lato un po’ più pratico: qual’è il regalo più bello che ti ha fatto?

“In cinque anni mi ha fatto tanti regali, ma se devo scegliere il più bello dico il mio bouquet di laurea! Per ogni laureanda è una tradizione importante, e quello che Nicholas scelse per me fu stupendo. Mi emozionò molto”.

Veniamo invece al lato umano: pregi e difetti del tuo fidanzato.

“Un suo pregio è sicuramente il fatto di essere un ragazzo responsabile, nonostante i suoi 23 anni, e lo dimostra sia nella vita di coppia che in quella lavorativa, mentre un difetto è l’essere super pignolo e preciso… a volte al limite dell’insopportabile! (ride, ndr)”.

Adesso il calcio. A te piace questo sport?

“Prima di conoscere Nicholas non seguivo molto il calcio, anche se a casa mia si è sempre seguito perché mio padre è un tifoso sfegatato della Juventus. Ma da quando sto con lui ogni anno ho sempre fatto l’abbonamento per andare allo stadio, mi piace andare a vederlo la domenica e tifare, anche insieme ai suoi genitori”.

Quindi posso chiederti la regola del fuorigioco…

“Devo ammettere che Nicholas mi ha preparata bene, sapeva di questa domanda e ci teneva che facessi bella figura…ecco il pignolo che è in lui! (ridiamo, ndr)”.

Così non vale! (ridiamo ancora, ndr). Passiamo quindi alla domanda successiva, più facile: qual'è stato il momento calcisticamente più bello per lui?

“Il momento calcisticamente più bello per Nicholas ha indubbiamente coinciso il suo primo gol tra i professionisti, contro il Venezia l’anno scorso all’ultima giornata di campionato (la gara era Albinoleffe-Venezia, ndr). Ricordo bene quel gol, perché permise alla sua squadra di andare ai playoff. Fu un momento molto bello, c’era anche la mia famiglia allo stadio quella domenica ed era tutta la settimana che ripeteva “domenica faccio gol”... il gol infatti è arrivato!”.

Con conseguente dedica…vero?

“Quel gol, data l’importanza, ha avuto più di una dedica: a sè stesso perché finalmente era arrivato a coronamento di una stagione importante, a me e alla sua famiglia. Lo disse anche nell’intervista rilasciata proprio a TuttoLegaPro.com! Comunque è abbastanza riservato e non è il tipo da gesti plateali”.

Veniamo invece alle dediche che te puoi fare a lui. C’è qualcosa in particolare che vuoi dirgli tramite questa intervista?

“Voglio dirgli che sono davvero orgogliosa di lui sia come uomo che come calciatore, so quanto impegno e sacrificio ha sempre dimostrato, e sono certa che alla lunga verrà ripagato da grandi soddisfazioni. Io sarò sempre al suo fianco”.

Nicholas Allievi con la fidanzata Michela
Nicholas Allievi con la fidanzata Michela © foto di TLP
Nicholas Allievi con la fidanzata Michela
Nicholas Allievi con la fidanzata Michela © foto di TLP
Nicholas Allievi con la fidanzata Michela
Nicholas Allievi con la fidanzata Michela © foto di TLP
Nicholas Allievi festeggia la fidanzata Michela nel giorno della laurea
Nicholas Allievi festeggia la fidanzata Michela nel giorno della laurea © foto di TLP
Nicholas Allievi e la fidanzata Michela
Nicholas Allievi e la fidanzata Michela © foto di TLP
Nicholas Allievi e la fidanzata Michela
Nicholas Allievi e la fidanzata Michela © foto di TLP