Corriere della Sera: "Il calcio ha fretta e anticipa i tempi"

05.06.2020 09:00 di Matteo Ferri   Vedi letture
© foto di Mattia Verdorale
Corriere della Sera: "Il calcio ha fretta e anticipa i tempi"

Le date della ripartenza, il braccio di ferro con le televisioni e le risorse stanziate per salvare il calcio italiano. Il Corriere della Sera fa il punto della situazione: "Il calcio riparte un giorno prima. Mercoledì 17, nell'anniversario dei cinquanta anni dalla famosa Italia-Germania 4-3, si assegnerà il primo titolo dopo i duri mesi del lockdown. La prossima battaglia di Spadafora è sul calcio in chiaro. Si lavora agli highlights sulla Rai, alla concessione da parte di Sky e Dazn di qualche partita o della Diretta Gol nei primi turni e alla trasmissione delle gare nelle case di riposo". Sul fronte economico: "Il fondo salva calcio è la migliore notizia della giornata. Un progetto straordinario da 21 milioni e 700 mila euro così suddivisi: sino a 5 milioni andranno alla Serie B (pronta a ripartire), alla Lega Pro (che vorrebbe fare playoff e playout ma è ancora da stabilire come) e ai Dilettanti. Sino a 3.000 euro a calciatori, tecnici e preparatori. 700 mila euro sono destinati alla Divisione femminile per portare in fondo la Serie A".