Il Tirreno: "Lucchese, Ferrando entro 5 gg deve versare oltre 1,2 mln"

17.06.2019 09:15 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
© foto di Luigi Gasia/TuttoLegaPro.com
Il Tirreno: "Lucchese, Ferrando entro 5 gg deve versare oltre 1,2 mln"

Il futuro della Lucchese sotto la lente d'ingrandimento dell'edizione odierna de Il Tirreno che titola: "Lucchese, Ferrando entro cinque giorni deve versare oltre 1,2 milioni per l’iscrizione. Le chiacchiere stanno a zero: il giovane imprenditore adempia agli obblighi federali perentori e si presenti alla città. C’è da ripianare anche lo sbilancio patrimoniale di 5-600mila euro". Nel taglio basso invece l'intervista al commercialista ed ex guardalinee: "Ceniccola è fiducioso: «Imprenditore e sponsor sono solidi»".

La parte che fa più tremare i tifosi rossoneri è sicuramente la seguente: "Adesso, facendo un rapido calcolo, il signor Ferrando dovrebbe nel giro di cinque giorni lavorativi versare tra stipendi, contributi, sbilanciamento, tasse una cifra che ammonta, euro più euro meno, una cifra che varia da 1,250 mila euro a 1,450 mila euro. Una somma che il Monza di Berlusconi ha impiegato nel mercato di riparazione di gennaio. Questo sul piano meramente sportivo. Perché su qu ello civilistico entro il 22 luglio la società As Lucchese Libertas 1905 ceduta a un euro da Aldo Castelli - che l’aveva acquistata il 17 dicembre da Città Digitali, la tv del patron Arnaldo Moriconi, per lo stesso importo - al giovane imprenditore Ferrando, dovrà presentare un piano concordatario che preveda il soddisfacimento dei crediti a fornitori e all’Erario. Piano che poi dovrà essere accettato dai creditori per ottenere l’omologa del tribunale pena il fallimento che aggiungerebbe caos al caos".