La Repubblica, Bari: "Giancaspro dalla cella passa ai domiciliari"

12.06.2019 10:00 di Claudia Marrone Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
La Repubblica, Bari: "Giancaspro dalla cella passa ai domiciliari"

"Giancaspro dalla cella passa ai domiciliari ma niente impresa": questo il titolo con il quale La Repubblica guarda in casa Bari.

Nel dettaglio del passato biancorosso: "Lascia il carcere dopo ventisei giorni l’ex patron del Fc Bari, Cosmo Giancaspro, che dovrà restare agli arresti domiciliari e non potrà esercitare l’attività imprenditoriale per almeno un anno. Si incrociano le due vicende giudiziarie di cui l’ex presidente biancorosso è stato protagonista, entrambe direttamente collegate al mondo del calcio. La prima riguarda il crac della Finpower (società che si occupava di energie rinnovabili) e l’estorsione nei confronti di un creditore del Fc Bari, commessa con l’aiuto di Orlando Malanga, molto noto in città perché anello di congiunzione tra la tifoseria e la società calcistica e anche perché ritenuto il gestore di fatto delle spiagge di Pane e pomodoro e Torre Quetta. [...] Altra storia riguarda invece gli appalti del Comune di Trani, che sarebbero stati dirottati in favore di Giancaspro, in cambio del suo aiuto per salvare la locale squadra di calcio".