Olbia, Mereu: "La ripresa poteva finire 3-0 per noi"

 di Anna Catastini  articolo letto 244 volte
© foto di Francesco Inzitari/ILoveGiana
Olbia, Mereu: "La ripresa poteva finire 3-0 per noi"

L’Olbia non va oltre il pareggio contro il Prato ed il tecnico dei sardi, Bernardo Mereu, analizza con obiettività questo punto, che alla luce della classifica torna comodo più ai suoi rispetto che ai toscani: “Credo che se nel primo tempo il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, nella ripresa l'Olbia avrebbe dovuto chiudere avanti di tre reti - riportano i colleghi di Diario Sportivo - Senza nulla togliere a un avversario che ha lottato e giocato, il secondo tempo ci ha visti assoluti dominatori e avremmo meritato di vincere questa partita”.

 Il cammino in campionato dell’Olbia resta soddisfacente: “Sicuramente ci manca qualcosa e restiamo in credito con la fortuna, ma per noi questo non deve essere un problema. È chiaro che il punto non ci soddisfa per quello che abbiamo fatto vedere in campo, la prestazione della squadra è stata davvero notevole, abbellita peraltro dall'esordio in carriera di Mossa, un ragazzo del 1999 che deve essere un motivo d'orgoglio per il movimento gallurese, così come il ritorno in campo di VispoCon tre partite al termine, l'Olbia vuole andare oltre la salvezza e alcuni rientri importanti possono aiutare: «In settimana potremo recuperare gli squalificati e i giocatori acciaccati come Feola e Pisano, per cui il nostro organico si rinfoltirà. Siamo fiduciosi e consapevoli di poterci giocare tanto, lotteremo sino all'ultimo per conquistare un posto nei playoff. Tutto è aperto ed essere in lotta è un gran bel risultato. A Lucca andremo con i piedi per terra e il petto in fuori, ma soprattutto con la tenacia di chi vuole ottenere il massimo”.