Fermana, Destro: "A Padova rischiato di vincere, altro che catenaccio"

 di Dario Lo Cascio Twitter:   articolo letto 323 volte
Fermana, Destro: "A Padova rischiato di vincere, altro che catenaccio"

"Abbiamo letto alcuni i giornali della zona, e quasi tutti i loro giocatori e lo stesso Bisoli hanno dichiarato che la Fermana sarebbe andata lì solo per difendersi, senza giocarsela. Al contrario, siamo stati bravi a fare la partita quando ce lo permettevano ed a non perdere la testa". Mister Flavio Destro, tecnico della Fermana, ai microfoni del sito ufficiale è tornato sul pareggio a reti bianche in casa della capolista. "Quando vai a giocare a Padova, rischi poco e mantieni il possesso palla quasi quanto i tuoi avversari, non si può che essere soddisfatti. Credo che questo sia un campionato dove le squadre di bassa classifica possono vincere con le teste di serie. Se Lupoli l’avesse buttata dentro, potevamo tornare a casa con bottino pieno. Gli episodi determinano il risultato, così non è stato ma sono soddisfattissimo di quello che hanno fatto i ragazzi”.

Sul Renate, prossimo avversario: "Le pantere sono una squadra che mi preoccupa tantissimo, molto di più in questa fase che prima, poichè proviene da risultati altalenanti. Nella parte iniziale della stagione ha fatto risultato ovunque, ultimamente ha cominciato a perdere qualche battuta. Avremo di fronte una squadra ferita che vorrà sicuramente rifarsi. Nelle ultime tre gare ha riportato due pareggi casalinghi ed una sconfitta a Santarcangelo. E quando perdi scatta sempre la molla positiva volta ad ottenere risultato. E’ una formazione che gioca molto bene, pericolosa, vive sull’entusiasmo dei bravi giocatori presenti in rosa e non ha nulla da perdere. Cevoli? Posso solo fargli i complimenti per l’ottimo campionato si qui disputato, è un bravo allenatore e fa giocare molto bene la sua squadra”.