Arezzo, squalifica a Stellone sospesa: CSA si pronuncia. Un turno di stop

14.05.2021 20:20 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Roberto Stellone
TMW/TuttoC.com
Roberto Stellone
© foto di Gabriele Di Tusa/TuttoPalermo.net

Lo scorso 28 marzo, a seguito della gara tra Sudtirol ed Arezzo, il tecnico amaranto Roberto Stellone era stato squalificato per due giornate "perché al termine della gara rientrando negli spogliatoi rivolgeva all'arbitro reiterate frasi offensive (r.proc.fed.)". Il club toscano aveva quindi presentato ricorso e il 9 aprile la seconda sezione della Corte Sportiva d'Appello Nazionale aveva pronunciato un'ordinanza, dove "aveva ritenuto opportuno effettuare accertamenti istruttori in ordine alla puntuale individuazione del soggetto che aveva proferito le parole in contestazione sulla base delle deduzioni difensive, dei documenti prodotti, sentito anche l’Arbitro" e per questo sospeso la squalifica precedentemente inflitta all'allenatore.

Ora è giunta la decisione finale, con la CSA che ha accolto parzialmente il ricorso e per l'effetto ridotta ad una sola giornata la squalifica a Stellone. Questo il comunicato integrale: "La Corte Sportiva d’Appello Nazionale, composta da: Stefano Palazzi Presidente Stefano Agamennone Componente (relatore) Paolo Tartaglia Componente Franco Granato Rappresentante A.I.A. ha pronunciato, nell’udienza in videoconferenza fissata il 14 maggio 2021 a seguito del reclamo con procedimento d’urgenza numero RG 162/CSA/2020-2021 proposto dalla società S.S. Arezzo S.r.l. avverso la sanzione della squalifica per 2 giornate effettive di gara inflitta al Sig. Stellone Roberto seguito gara Sudtirol/Arezzo del 28.03.2021 il seguente DISPOSITIVO accoglie parzialmente e, per l’effetto, riduce la sanzione della squalifica a una (1) giornata effettiva di gara. Dispone la comunicazione alla parte presso il difensore con PEC".