Juve NG, Brambilla: "Vittoria con Entella aprirebbe scenari molto positivi"

03.04.2024 10:15 di Valeria Debbia Twitter:    vedi letture
Massimo Brambilla
TMW/TuttoC.com
Massimo Brambilla

A distanza di quattro giorni dal successo corsaro sul campo dell'Arezzo, torna in campo la Juventus Next Gen e lo fa nel recupero del match casalingo contro la Virtus Entella. La gara di andata a Chiavari è stata definita come una vittoria fondamentale da mister Massimo Brambilla: "Se torniamo indietro di un girone, sicuramente la partita sul campo della Virtus Entella è stata molto delicata per noi, dal punto di vista mentale, perché arrivavamo dalla sconfitta di Fermo. Nonostante le difficoltà del momento, però, nella prima mezz'ora di gara a Chiavari c'è stata una bella reazione da parte dei ragazzi, da squadra vera. Quella è stata una partita fondamentale nel nostro cammino perché, vincendola, abbiamo acquisito più fiducia e soprattutto quei tre punti sono stati davvero preziosi nel nostro percorso di crescita e anche in chiave classifica".

Sull'avversaria odierna: "Dopo un girone possiamo dire di trovarci in una situazione diametralmente opposta. Quando abbiamo affrontato la Virtus Entella, all'andata, eravamo in piena zona playout. Adesso siamo una delle squadre presenti nella griglia playoff. Non possiamo sapere quanto conterà per i nostri avversari questo match, ma siamo sicuri che sarà una gara difficile perché con un successo entrerebbero anche loro in zona playoff. Tornando a noi, con una vittoria si aprirebbero scenari estremamente positivi, ma anche un pareggio ci permetterebbe di compiere un altro passo in avanti. Con una sconfitta, chiaramente, la classifica diventerebbe ancora più corta".

Un passo indietro alle fatiche di Arezzo: "Quella di Arezzo è stata una gara dispendiosa. Siamo molto felici per il risultato ottenuto, ma siamo altresì consapevoli che avremmo potuto giocare meglio quella partita, soprattutto in fase di non possesso. Contro la Virtus Entella, se vorremo vincere, dovremo giocare un match diverso, soprattutto a livello difensivo, perché contro l'Arezzo abbiamo concesso tante opportunità e in più circostanze siamo stati graziati dalla loro poca precisione. Serviranno tanta applicazione e massima attenzione".

In chiusura le scelte di formazione: "Sicuramente qualche cambio nella formazione titolare che affronterà l'Entella ci sarà perché, dovendo disputare tre partite in otto giorni, bisognerà dosare bene le energie fisiche e mentali di tutto il gruppo. Come ho sempre detto ai ragazzi, però, sarà fondamentale l'apporto di tutti, anche e soprattutto di chi entrerà a gara in corso perché spesso sono proprio quei giocatori che subentrano dalla panchina a rivelarsi decisivi. Non conteranno soltanto gli undici ragazzi che partiranno dall'inizio del match".