Top & Flop di Arezzo-Savona

13.02.2016 19:35 di Claudia MARRONE   Vedi letture
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro.com
Top & Flop di Arezzo-Savona

Torna a vincere l'Arezzo, e lo fa battendo per 1-0 il Savona, nel match conclusosi poco fa.
Un match che si apre con un grande spavento: Greco anticipato da Falcone in uscita, ha la peggio - nel contrasto di gioco tra i due che nasce - e cade a terra e destando molta preoccupazione. Fortunatamente non è niente di grave. La risposta savonese parte per due volte dai piedi di Pasqualini: prima il suo cross va sul fondo, poi, sempre su cross del numero 10, Baiocco anticipa Dell’Agnello. Sempre Pasqualini è protagonista: una gran botta dalla distanza finisce sul fondo, mentre poco dopo è Virdis a vedersi deviare in angolo una gran girata. Torna a farsi vedere la formazione locale, con Carlini che serve Bentacourt, atterrato al limite dell’area da Vannucci: la punizione battuta da Tremolada si infrange sulla barriera. E ci riprovano gli amaranto, bravi a sfruttare l'eccessivo compassarsi dell'avversario: dagli sviluppi di un corner, nato da un tiro di Greco deviato in angolo, sfiora il gol Madrigali, ma la sua incornata fa la barba al palo, mentre Feola, quasi sul finire di primo tempo, non fallisce l'occasione. Il traversone dalla destra di Tremolada, bravo a calciare nonostante Pasqualini stesse tentando di impedirgli il tiro, attraversa tutta l’area piccola, e sul secondo palo trova il piede del numero 7 toscano, un piatto destro vincente. In avvio di ripresa è strepitoso Baiocco: con la mano, toglie dalla porta una pericolosa punizione calciata magistralmente da Virdis. E’ bravo poi il suo collega savonese, Falcone, che blocca un tiro di Benedetti, ma ad accendere la gara è l’ingresso di Cocuzza, che salta un paio di giocatori dell’Arezzo non riuscendo però a servire i suoi compagni di reparto. Sono però i portieri  i protagonisti del secondo tempo: Dell’Agnello si trova la porta spalancata dopo una punizione di Taddei, ma Baiocco a valanga chiude,  e sul contropiede è ottimo Falcone a deviare un tiro di Benedetti. Spreca poi Gambadori l’occasione del 2-0 sparando alto un ottimo assist di Bentancourt, ma è poi Baiocco che dice “no” a Cocuzza.
Ecco i migliori e i peggiori del match:

TOP

Baiocco-Tremolada (Arezzo): soprattutto nel secondo tempo il portiere compie almeno tre interventi decisivi, che mantengono a galla i suoi, ma anche nei primi 45' è sempre molto attento e puntuale. Il trequartista, invece, solita deliziosa partita, coronata dallo splendido assist in occasione del gol e da tante giocate che sono veramente da stropicciarsi gli occhi: che ci fa in Lega Pro? Una nota di merito va poi a Bentancourt: grazie al suo lavoro, proprio Tremolada rende decisamente meglio. RISOLUTIVI 

Falcone-Pasqualini (Savona): stesso discorso, in merito all'estremo difensore, fatto per Baiocco: decisivo in molte circostanze, evita un passivo peggiore. Ma che prova Pasqualini! Inizia a centrocampo, dove è sufficientemente spinoso proponendosi spesso in avanti e giocando una discreta quantità di ottimi palloni per i compagni, e chiude in difesa, dove ben figura grazie a interventi ordinati ma puntuali. SE BASTESSERO SOLO LORO...

FLOP

Nessuno (Arezzo): prova discreta di tutta la squadra, che forse commette, ma nemmeno spesso, qualche errore in fase di difesa: sottolinearli con la penna rossa, a fronte di una vittoria e comunque, lo ripetiamo, di una prova positiva, sarebbe ingeneroso. Chiudiamo un occhio, il riscatto dopo il primo k.o. esterno è avvenuto senza problemi. RISOLLEVATI

Steffè (Savona): l'avvio di campionato del savonese era stato ottimo, poi è andato in calando, e la scelta di mister Riolfo di schierarlo in campo non si rivela poi così vincente, tanto che il giovane calciatore è sostituito nella ripresa. Non commette gravi errori, ma non incide nella gara in alcun modo. IMPALPABILE