Samb, Angiulli: “Dovevamo essere più incisivi in contropiede”

02.12.2019 17:10 di Valentino Bonetti   Vedi letture
Federico Angiulli
Federico Angiulli

Sambenedettese raggiunta sull'1-1 in pieno recupero al “Galli” di Imola e tre punti che sfumano in seguito al colpo di testa di Vuthaj. Ecco l'analisi molto lucida della partita del centrocampista rossoblu Federico Angiulli:

“Devo fare i complimenti all'Imolese, non meritano la posizione che hanno in classifica. Ovvio che quando sei in svantaggio ti spiace subite gol alla fine su calcio piazzato. Oggi abbiamo perso troppe palle in contropiede, ci siamo abbassati, loro ci hanno creduto, pur senza fare tanti tiri in porta, e alla fine ci hanno puniti. Credo che il pareggio, purtroppo, alla fine sia giusto, noi dovevamo essere più incisivi in contropiede sull'1-0 e alla fine siamo stati puniti giustamente. A Reggio Emilia i gol erano venuti su un errore grossolano davanti alla nostra area e su una carica clamorosa ai danni del portiere. Questa volta è diverso, l'Imolese è stata brava a crederci, ma ci ha impensierito raramente dalle parti di Santurro. Ci siamo abbassati troppo, loro hanno messo molti attaccanti ed erano bravi ad accorciare sulle seconde palle. Non l'abbiamo fatto per paura o mancanza di personalità, è stato il loro gioco a portarci a fare così. Ripeto, dovevamo chiuderla in contropiede. Il cambio alla fine può destabilizzare se esce un marcatore e ne entra un altro, ma Miceli era un marcatore aggiunto, non ha segnato il suo uomo. Purtroppo il calcio è fatto di episodi, l'Imolese gli ha sfruttati e noi no. Questa è una Samb diversa dagli altri anni, qualche momento di flessione può capitare ma non dimentichiamoci che fino al 92' avevamo i 3 punti in tasca. Ci manca quell'esperienza che non ci faccia prendere questi gol nei minuti finali. Così facendo potremo stare più in alto in classifica, però stiamo dimostrando di potercela giocare con tutti. A parte alcune partite, non possiamo rimproverarci nulla a livello di prestazione e atteggiamento”.