INTERVISTA TC - Paganese, Accardi: “Il Bari non potrà certo chiudere con una sconfitta col Bisceglie”

02.05.2021 14:30 di Luca Esposito Twitter:    Vedi letture
INTERVISTA TC - Paganese, Accardi: “Il Bari non potrà certo chiudere con una sconfitta col Bisceglie”
TMW/TuttoC.com
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com

Il direttore sportivo della Paganese Guglielmo Accardi ha caricato l’ambiente a poche ore dalla chiusura della stagione regolare, preludio allo spareggio playoff col Bisceglie che potrebbe permettere agli azzurro stellati di prendesi una rivincita sportiva rispetto all’epilogo di due anni fa:

Era il campionato che vi aspettavate?

“Sinceramente no. Siamo consapevoli che questo girone è molto complicato, la Paganese voleva raggiungere la salvezza senza passare dagli spareggi. Purtroppo è andata così, ma il tempo dei bilanci e delle valutazioni finali va rimandato: ora c’è una categoria da difendere a tutti i costi e sono convinto che i ragazzi e l’ambiente abbiano capito quanto sia importante la Lega Pro per una piazza come la nostra”.

Non è cambiato molto da Erra a Di Napoli…

“Quando ti trovi nei bassifondi della classifica le responsabilità vanno equamente divise, non bisogna mai trovare un unico colpevole. Potevamo fare tutti qualcosa in più, anche nell’allestimento della rosa. Siamo abbastanza soddisfatti del mercato di gennaio, ma quando inserisci gente nuova c’è sempre bisogno di tempo per trovare l’alchimia giusta. E, per la nostra situazione di classifica, tempo non ce n’era molto purtroppo”.

Pochi gol degli attaccanti ed errori individuali dei portieri, quanto hanno pesato?

“Certamente ci aspettavamo un numero di reti superiore, ma gli attaccanti vanno messi anche nelle condizioni per poter offendere. Quanto ai portieri, abbiamo deciso di affidarci a calciatori molto giovani e l’errore fa parte di un percorso di crescita”.

Cosa vi è mancato per la salvezza diretta?

“Un po’ tutto quello che ho detto prima, le responsabilità sono di tutti. Ma non vorrei trascurare un altro fattore: l’assenza del pubblico. In piazze calde come la nostra avremmo avuto una spinta ambientale non indifferente negli scontri decisivi, la nostra gente ha sempre aggiunto punti alla classifica. Speriamo l’anno prossimo si possa tornare alla normalità”.

E ora questo testa a testa col Bisceglie…

“Speriamo di mantenere la posizione di classifica, significherebbe avere il minimo vantaggio dello scontro salvezza in casa. Noi affronteremo la Casertana, è sempre un derby e anche loro daranno il massimo per chiudere al meglio la regular season. Ma anche il Bisceglie affronterà il Bari, non credo che la formazione di mister Auteri voglia fare brutta figura dopo il pesante ko con la Turris e perdere ulteriore terreno in classifica”.