Figc, riordino sistema: interventi per tutelare società virtuose in C

17.04.2019 16:50 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Figc, riordino sistema: interventi per tutelare società virtuose in C

L’approvazione di una norma per tutelare le società virtuose in Serie C retrocesse in luogo di Club falliti o destinatari di provvedimenti disciplinari, la ratifica del nuovo regolamento degli agenti sportivi in conformità al regolamento CONI e ai principi FIFA, la modifica del ‘diritto di recompra’: sono queste alcune delle decisioni adottate nel corso del Consiglio Federale, che si è riunito oggi a Roma.

E prosegue anche il riordino del sistema interventi sullo Statuto, il cui stato di adeguamento è stato illustrato nel corso del Consiglio dal commissario ad acta Gennaro Terracciano. “E’ stata una giornata importante – ha sottolineato al termine della riunione il presidente della FIGC Gabriele Gravina in quanto altri piccoli tasselli sono stati aggiunti, mentre altri ancora saranno affrontati e chiusi nei prossimi due Consigli federali in programma a maggio, e mi riferisco in particolare al codice della giustizia sportiva”.

Il Consiglio federale ha approvato la modifica del cosiddetto 'diritto di recompra' che, come ha spiegato il presidente federale “non avrà più effetti sotto il profilo fiscale, se non quando vengono effettivamente maturati”. Gli effetti contabili delle eventuali plusvalenze-minusvalenze, è stato stabilito, avranno infatti decorrenza dal momento dell'esercizio o della rinuncia del diritto di opzione. Può essere inoltre esercitato il diritto di opzione o potrà essere esplicitata la rinuncia solo ed esclusivamente nel primo giorno del periodo di trasferimenti estivo della seconda stagione successiva a quella nel corso della quale è avvenuta la cessione definitiva.

Il direttore generale della FIGC, Marco Brunelli, ha invece presentato lo stato d'avanzamento della riorganizzazione dell'attività della CO.VI.SO.C. con un documento che si articola in 4 punti: continuo aggiornamento del sistema normativo; omogeneizzazione dei bilanci e delle informazioni economico-finanziarie; rafforzamento del ruolo e dei poteri; rafforzamento delle procedure di controllo. In tempi brevi sarà ultimato un piano complessivo degli interventi che definisca nel dettaglio modalità e tempi di attuazione di ogni attività insieme ad una stima dei costi. L'obiettivo è portare tutto all'attenzione del prossimo Consiglio Federale.

Inoltre è stato approvato il nuovo regolamento agenti sportivi in conformità al regolamento CONI e ai principi FIFA. Il regolamento disciplina l’attività dell’agente sportivo abilitato in ambito calcistico. È stata anche nominata la Commissione esaminatrice per la prova speciale per il conseguimento del certificato d’iscrizione al registro federale, che si terrà entro il prossimo mese di maggio.

Per quanto riguarda nel dettaglio la Serie C, come precedentemente annunciato da Francesco Ghirelli, al fine di evitare distorsioni di sistema, laddove una società fallita, subisca provvedimenti disciplinari che ne determinano l’esclusione o risulti rinunciataria nell’arco di tempo compreso tra il termine della Regular Season/Play Out ed il termine ultimo per presentare domanda di iscrizione, è stata approvata la modifica dell’art.49 delle NOIF (inserendo il comma 5bis) con la quale verrà riammessa la società virtuosa retrocessa secondo i criteri che saranno stabiliti dal Consiglio Federale.