Pres Fermana: "Settimane non semplici, soddisfatti per il ritorno in C"

03.08.2022 18:00 di Antonino Sergi   vedi letture
Pres Fermana: "Settimane non semplici, soddisfatti per il ritorno in C"
TMW/TuttoC.com
© foto di Uff. Stampa Fermana

Dopo le decisioni del Tar del Lazio di oggi ecco le prime parole del Presidente della Fermana Umberto Simoni con la società certa di ritrovare la Serie C dopo il play-out perso lo scorso 14 maggio. “La società è veramente soddisfatta del ritorno in Serie C, parlo a dome di tutti i soci e di tutte le componenti che fanno capo alla Fermana. Siamo soprattutto estremamente felici per tutti i i tifosi, per la città ma soprattutto per l’intero territorio di Fermo. Sono state settimane non semplici, di grande sofferenza per tutti coloro che hanno a cuore questi colori dopo la retrocessione dello scorso maggio. Il lavoro da fare è stato tanto, sotto tanti punti di vista per cercare di farsi trovare pronti e prendere al volo questo treno che ci avrebbe riportato nel professionismo. Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno messo risorse importanti e fatto sacrifici come i soci e il main sponsor, dimostrando un amore sconfinato per questa maglia, senza dimenticare anche l’amministrazione comunale. Il nostro grazie va a tutti coloro che in questo periodo hanno lavorato con noi, pur non avendo la certezza di essere in Serie C: mi riferisco a tutti coloro che lavorano dietro le quinte e lo fanno quotidianamente, negli uffici e in campo. Un pensiero particolare va ai tifosi della Fermana: ero in mezzo a loro a Viterbo e la tristezza era veramente tanta. Oggi riparte un cammino tra i professionisti, e c’è una grande soddisfazione proprio per loro, per l’amarezza che hanno provato e anche per coloro che purtroppo ci hanno abbandonato di recente. A tutti va il mio grazie personale ed ora ripartiamo con forza e umiltà sapendo che c’è tanto lavoro da fare, aspettando in primis l'ufficialità e poi di conoscere domani la composizione del girone e nella giornata di venerdì il calendario ma con la consapevolezza che la Fermana c’è”.