Pro Vercelli, il marchio va alla Pro Belvedere

22.07.2010 19:50 di Andrea Zalamena  articolo letto 3001 volte
Fonte: Stefano Fonsato
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro
Pro Vercelli, il marchio va alla Pro Belvedere

E’ praticamente fatta: Pro Vercelli e Pro Belvedere incroceranno i propri destini in un’unica società. Questo è il responso dell’ultima riunione chiusasi in Comune pochi minuti fa. Insieme al sindaco Andrea Corsaro, c’erano i vertici dirigenziali della Pro Belvedere rappresentati dal presidente Massimo Secondo e dal vice Fabrizio Rizzi, e al plenipotenziario della società bianca Vero Paganoni, che nelle ultime ore aveva lasciato presupporre un fallimento della pratica dopo una specie di ripensamento sfociato in commozione sempre nelle aule municipali. Invece, proprio in questi ultimi istanti, la volontà di costituire un’unica società per la piccola piazza di Vercelli, è tornata unanime. Nell’ufficio del primo cittadino, anche l’imprenditore milanese Paolo Riva accompagnato dal suo amico e socio Gianni Fiori: i due, lo ricordiamo, avevano guidato il Lecco in serie C1 nella stagione 2006-07. Proprio Riva, secondo fonti pressoché certe, dovrebbe ricoprire la carica di vicepresidente della nuova Pro Vercelli.
"Abbiamo compilato due delle tre scritture private per la costituzione della nuova società – ha spiegato Secondo subito dopo la riunione in Comune – la terza verrà redatta a Caresanablot", alla Senior Service, quartier generale della Pro Belvedere. "Comunque gli intenti sono su un’unica dierezione", ha concluso.
Ora, non resta che indirizzare tutto alla Figc che darà il suo responso in un lasso di tempo brevissimo. Ancora top secret la “nomenclatura” della società, anche se in città la speranza è che il nome “Pro Vercelli” resti invariato.