Top & Flop di Robur Siena-Savona

23.04.2016 19:45 di Valentino Bonetti   Vedi letture
De Feo (TOP del match)
© foto di Daniele Mascolo/Photoviews
De Feo (TOP del match)

Zero a zero da sbadigli tra Robur Siena e Savona con la squadra di Braghin che, complice la vittoria per uno a zero della Lupa Roma sull'Ancona, retrocede in Serie D. I bianco-blu hanno impensierito il Siena solo nel finale di gara sfiorando la rete al 93' con un diagonale di Palumbo deviato in corner. Leggermente meglio i bianconeri che però si sono resi pericolosi solo con tiri dalla distanza. Un punto che serve solo alle statistiche con il Siena che sale a quota 46 mentre il Savona si porta a 19. Ecco top e flop della gara appena conclusa:

TOP:

Gianmarco De Feo (Robur Siena): in una gara decisamente soporifera sono le sue iniziative a scuotere i pochi spettatori presenti al “Franchi” dal torpore. Si rende pericoloso più volte con tiri dalla distanza ma gli manca un pizzico di fortuna. È l'unico a meritare gli applausi del pubblico al momento di lasciare il terreno di gioco per far spazio a Yamga all'82'. PROPOSITIVO

Wladimiro Falcone (Savona): se nel turno precedente aveva favorito il vantaggio della Lupa Roma lasciandosi sfuggire il corner di Perrulli, oggi il portiere classe '95 appare sicuro di se e neutralizza tutte le iniziative bianconere. Nulla di eccezionale ma dimostra comunque buona personalità. DECISO

FLOP:

Rozzi-Cori (Robur Siena): gara da dimenticare quella dell'attaccante classe '94 che fa poco movimento ed è sfavorito dalla prestazione rinunciataria dei suoi compagni. Esce al 69' per far spazio al rientrante Cori che però, così come il compagno, non entra mai in partita. SPENTI

Francesco Virdis (Savona): il miglior marcatore del Savona è decisamente fuori fase e la squadra di Braghin non riesce mai ad impensierire Montipò. Lascia il posto a Cocuzza al 75'. IMPALPABILE