Top & Flop di Catania-Ternana

13.02.2020 17:20 di Dario Conti   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Top & Flop di Catania-Ternana

Al 'Massimino' la Ternana pareggia 0-0 contro il Catania e, in virtù del 2-0 maturato all'andata, strappa il pass per la finale di Coppa Italia di serie C, che si giocherà in gare d'andata - 11 marzo - e di ritorno - 15 aprile - contro la Juventus Under 23, che ieri ha invece eliminato ai tempi supplementari la Feralpisalò. Sin dall'inizio il Catania fa la partita che deve, pressando l'avversario, ma manca di precisione negli ultimi metri. L'occasione più ghiotta arriva nel p.t sui piedi di Di Molfetta, il cui diagonale viene respinto in corner da Tozzo. Nella ripresa mister Lucarelli prova ad aumentare il peso offensivo, inserendo Barisic, Manneh, Capanni e Curcio, ma non svolta la gara come dovrebbe. Nel finale saltano anche i nervi, Silvestri riceve un rosso diretto, dopo un contatto con Ferrante, il quale riceve forse una manata, e va anzitempo negli spogliatoi. A fine gara sono comunque applausi per i rossazzurri che hanno fatto il possibile per ribaltare il discorso. Ecco i top & flop del match:  

TOP

Di Molfetta (Catania): è il più volenteroso della formazione etnea, ci prova da ogni posizione, ma l'imprecisione o la bravura del portiere gli negano il gol. NON RINUNCIATARIO.  

Difesa (Ternana): partita di grande ordine della retroguardia rossoverde che neutralizza tutti gli attacchi dei rossazzurri e portano a casa un pareggio senza particolari sofferenze. ORGANIZZATI. 

FLOP 

Rizzo (Catania): qualche errore di troppo a livello tecnico, litiga con il pallone e fa perdere un tempo di gioco alla squadra, permettendo alla difesa umbra di riorganizzarsi difensivamente. Ci prova anche da fuori, con esiti allo stesso modo non positivi. MACCHINOSO. 

Nessuno (Ternana): gli umbri si presentano con la volontà in primis di gestire il 2-0 dell'andata e ci riescono. SOLIDI.