Top & Flop di Teramo-Siena

16.09.2021 17:16 di Giacomo Principato   vedi letture
Riccardo Cappa, TOP
TMW/TuttoC.com
Riccardo Cappa, TOP
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il Teramo vince e convince al 'Bonolis', aggiudicandosi il pass per gli ottavi di finale di Coppa Italia - Serie C. A farne le spese il Siena, parso troppo molle e smarrito rispetto al campionato. A incidere è anche la voglia e la determinazione, aspetti, oltre che a una tenuta fisica migliore rispetto all'avversario, di cui si avvale la squadra di Guidi. Risultato, quello di 1-0, che sta comunque stretto agli abruzzesi, fermati soltanto dalle parate di un super Mataloni che, suo malgrado, si dimostra incerto soltanto sugli sviluppi della punizione che porta al vantaggio firmato Birligea. Ad attendere gli abruzzesi al prossimo turno sono i corregionali del Pescara, vincenti ieri sera per 2-0 contro il Grosseto. Niente da fare per i bianconeri di Gilardino che adesso riverseranno le energie sul campionato, lì dove comandando la classifica con 7 punti in tre giornate.

TOP

Cappa (Teramo): ci si attendeva una reazione vogliosa ed è arrivata. Fuori dalla lista per il campionato, il numero 11 sa di dover sfruttare l'occasione per mettersi in mostra e lo fa nel migliore dei modi. Corona una gara di buon livello guadagnandosi il calcio di punizione che porterà alla rete decisiva. DETERMINATO

Mataloni (Siena): è vero, le responsabilità sulla rete subita sono evidenti. Un'incertezza che costa cara e che intacca una prestazione fino a quel momento autorevole fatta di parate su parate e salvataggi più o meno difficoltosi. Il giovanissimo estremo difensore, all'esordio tra i professionisti, è però l'unica barriera che separa i toscani da un risultato sicuramente più rotondo. QUASI PERFETTO

FLOP

Le tante occasioni sprecate dal Teramo: Mataloni si dimostra (quasi) insuperabile, è vero, eppure il conto delle occasioni cestinate è alto. Mantenere il risultato aperto fino all'ultimo istante non avrà di certo fatto piacere a mister Guidi. SPRECONI

L'atteggiamento del Siena: sarà stata la condizione fisica non eccelsa e i tanti esordi, fattori che possono valere da parziali attenuanti, ma l'atteggiamento del Siena quest'oggi non è stato dei migliori. Quando attacca con convinzione il Teramo affonda come un coltello nel burro tra le maglie difensive bianconere, mentre in attacco gli spunti di Peresin e Montiel non possono bastare a mettere seriamente in pericolo la porta di Agostino: potevano fare di meglio. BOCCIATI