Entella, Icardi: "Se segno alla Roma esulto. E chiedo maglia a De Rossi"

12.01.2019 14:45 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Simone Icardi
Simone Icardi

Lunedì per la Virtus Entella sarà storia, visto l'impegno di Coppa Italia all'Olimpico di Roma per gli ottavi di finale. E tra i protagonisti ci sarà anche Simone Icardi, colui che aveva contribuito pesantemente al passaggio del turno contro il Genoa (doppietta più trasformazione del settimo rigore) e che sfiderà la sua squadra del cuore, quella dove è cresciuto come calciatore. Lo ha raccontato ai microfoni di SportWeek lo stesso centrocampista: "Se segno alla Roma che faccio? Prima devo stare attento a segnare nella porta giusta... Io sono un cuore giallorosso, mio padre mi portava in curva e lui ancora la frequenta. Quando sono arrivato all'Entella e ha visto il colore della maglia - celeste - mi ha detto: "Ma proprio in una squadra che ha la maglia biancazzurra come la Lazio dovevi finire?". Ho dovuto convincerlo che sono i colori dell'Albiceleste, la nazionale argentina. Ma se faccio gol esulto, la mia squadra è questa. E se segno, a quel punto speramo pure de passà er turno.... Quando entrerò in campo cosa farò? Guarderò la Curva Sud. A chi chiederò la maglia? Se ci sarà, a Daniele De Rossi. E' il mio idolo, quando sono arrivato alla Roma, a 11 o 12 anni, lui esordiva in prima squadra. Sono stato nelle giovanili fino agli Allievi regionali, ho avuto Montella come allenatore nei Giovanissimi nazionali. Se De Rossi non gioca? La chiedo a Lorenzo Pellegrini, mio ex compagno da ragazzino".