FOCUS TC - Serie C, 3^ giornata: la Top 11 del Girone A

14.09.2021 06:00 di Sebastian Donzella Twitter:    vedi letture
Rapisarda (Triestina)
Rapisarda (Triestina)
© foto di Matteo Bianchini/Uff. Stampa Sambenedett

Padova e Pro Vercelli ancora in testa al Girone A a punteggio pieno dopo tre giornate. Continua la marcia di Albinoleffe e Sudtirol mentre continua il periodo no di Seregno, Legnago, Pro Sesto e Virtus Verona ancora a corto di vittorie. Primo squillo per Pro Patria e Pergolettese, mentre Mantova, Triestina e Piacenza sono abbonate ai pareggi. Di seguito la Top 11 della terza giornata nel Girone A secondo TuttoC.com:

PORTIERE

Elia Caprile (Pro Patria): un paio di parate di qualità ma, soprattutto, il penalty neutralizzato alla Juventus U23. Pomeriggio di gloria per il classe 2001 bustocco.

DIFENSORI

Francesco Rapisarda (Triestina): serata magica per il terzino alabardato che nel posticipo apre e chiude le danze addirittura con una doppietta, evento più unico che raro in chi di solito è chiamato a difendere più che attaccare.

Niko Kirwan (Padova): il padre è stato uno dei più grandi di sempre nel rugby. Lui, in maniera intelligente, ha scelto un altro sport. Che gli riesce discretamente bene, come in questo weekend: tiro a giro nel sette da terzino, più assist di qualità. Well done!

Simone Pecorini (Pro Sesto): si trasforma in goleador contro la Pergolettese. Rete inutile, vista la sconfitta, ma il tap in in mischia è da bomber vero.

CENTROCAMPISTI

Davide Bariti (Pergolettese): l'esterno fa tutto bene contro la Pro Sesto, arrivando a decidere il match nel finale con una fucilata imparabile. Sempre più maturo, sempre più importante per questa Pergo.

Lorenzo Lonardi (Virtus Verona): il duttile mediano rossoblù trova la prima rete stagionale in una prestazione convincente. Peccato che valga zero punti.

ATTACCANTI

Mattia Tordini (Lecco): non si ferma più. Dopo la doppietta all'esordio va a segno anche contro la Giana Erminio. Indemoniato dalla trequarti in su, la sua rete decide il match. 

Francesco Nicastro (Padova): entra in campo e spacca tutto. Doppietta strepitosa, prima portandosi a spasso l'avversario e poi in sforbiciata.

Jacopo Manconi (Albinoleffe): un gol alla prima, uno alla seconda, due alla terza. La punta seriana continua ad aumentare il suo bottino. Questa volta lo fa ai danni del Fiorenzuola, steso a domicilio direttamente con una doppietta.

Mattia Rolando (Pro Vercelli): c'è il suo zampino nel primato piemontese. Contro il Seregno la decide lui alla prima occasione utile. Decisivo come pochi.

Luca Miracoli (Feralpisalò): sempre in gol nelle prime tre giornate di campionato, questa volta riesce a evitare ai suoi la sconfitta contro il Mantova con un'incornata da attaccante vero.

ALLENATORE

Ivan Javorcic (Sudtirol): fa suo il derby del Trentino-Alto Adige a 18 anni dall'ultima volta. I suoi cambi risultano decisivi per piegare la resistenza di un mai domo Trento.