Giovani talenti (pronto al grande salto) del Girone A

21.04.2019 18:00 di Marco Pieracci   Vedi letture
Roberto Biancu
© foto di Sandro Giordano/Olbia Calcio
Roberto Biancu

19 anni compiuti lo scorso 19 gennaio ma già oltre 50 presenze fra i professionisti. Roberto Biancu sta confermando in questo secondo campionato da titolare con la maglia dell'Olbia tutto quello che di buono si dice sul suo conto. Le relazioni degli addetti ai lavori lo indicano come uno dei prospetti più interessanti del nostro calcio. Un millennial che alle indiscutibili qualità tecniche abbina una professionalità rara, fuori dal comune per un ragazzo della sua età. Talento precocissimo, ha catturato le attenzioni del Cagliari, che, quando era tredicenne lo notò in un torneo e lo ha blindato dopo averlo fatto maturare nel settore giovanile. Il debutto in Coppa Italia con la maglia rossoblu a 16 anni. Qualche mese più tardi quello in Serie A, in occasione della vittoria contro il Milan, nell'ultima giornata della stagione 2016/17. Un predestinato che ha fatto la trafila delle selezioni giovanili italiane arrivando fino all'Under 19. Ciò che colpisce maggiormente di lui è la sensibilità nel tocco di palla e la visione di gioco. L'esperienza in Serie C lo ha fatto migliorare anche sotto l'aspetto della corsa e della cattiveria. Da trequartista, Biancu è diventato un centrocampista moderno in grado di ricoprire tutte le posizioni in mezzo al campo con la stessa efficacia. Le grandi gli hanno messo gli occhi addosso da tempo, ma il suo futuro è ancora nell'isola. Il Cagliari non ha nessuna intenzione di lasciarlo partire e lo aspetta con ansia, per affidargli l'eredità di un certo Barella.