Robur, Dal Canto: "Lecco peggior avversario in questo momento"

25.01.2020 16:50 di Giacomo Principato   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Robur, Dal Canto: "Lecco peggior avversario in questo momento"

Cerca conferme dopo la buona vittoria contro l'Olbia la Robur Siena del tecnico Alessandro Dal Canto, impegnata domani contro il Lecco. L'allenatore dei bianconeri fa il consueto punto della situazione in conferenza stampa: "La squadra ha fatto una buona partita, abbiamo concesso qualcosa all’Olbia, Ogunseye in particolare crea problemi a tutti per le sue caratteristiche. Andiamo alla ricerca del gioco tra le linee, a me piace così e credo che abbiamo i giocatori adatti per farlo, in alcune partite D’Auria trova meno spazi, dipende anche dagli avversari. Le partite vivono di momenti, a livello fisico ed atletico i dati ci dicono che stiamo bene, è normale che una squadra in vantaggio anche inconsciamente arretri un po’ il baricentro, è un aspetto più mentale che fisico. Arrigoni? Sia lui che Gerli che Vassallo sono doppi mediani, Tommaso lo vedo più come un giocatore che sta nel vivo del gioco, quando viene chiamato a fare la mezzala ci sta che abbia meno lucidità nel palleggio e nella giocata, anche se si è reso pericoloso spesso segnando anche in quella posizione: ha una visione completa di quello che succede di buon livello quando gioca in mezzo al campo. Icardi? Dobbiamo avere pazienza, non ha una buona condizione al momento, fra un mese confidiamo di averlo a pieno regime per fare partite importanti, ha qualità di inserimento e che sente la porta, può darci una mano. Ortolini potrebbe giocare un bello spezzone di partita, Guidone sta bene e viene da un momento positivo, Cesarini non è disponibile. Il Lecco dal mio punto di vista è la squadra che sta meglio dopo il Monza, dopo il cambio di allenatore soprattutto hanno trovato l’incastro giusto mettendo sotto squadre come Novara ed Arezzo, è la peggior partita da affrontare in questo momento, dobbiamo prepararci a fare una gara sopra le righe dal punto di vista dell’attenzione, è una partita pericolosissima nella quale dobbiamo prepararci a soffrire".