Top & Flop di Pro Sesto-Alessandria

21.02.2024 21:00 di Stefano Scarpetti   vedi letture
Siafa
TMW/TuttoC.com
Siafa
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

L'Alessandria torna a vincere dopo tre mesi, lo fa espugnando il "Breda" di Sesto San Giovanni superando per 2-1 la Pro Sesto nel recupero dalla 25^ giornata del girone A di terza serie, disputato questo pomeriggio. L'undici di Banchini oltre a vincere tornano a segnare, che era diventato ormai una chimera rimanendo attaccati al lumicino della speranza, riducendo il distacco rispetto agli avversari di giornata adesso a sole due lunghezze. I milanesi pagano alcune incertezze difensive, e la perenne difficoltà in avanti. Non basta Bruschi per evitare una sconfitta che potrebbe essere un macigno per il morale. In cronaca Nei padroni di casa Massimo Paci recupera Toninelli dalla squalifica, ma deve fare a meno in extremis a Fornito. Confermato il 4-3-2-1 visto a Padova, davanti a Del Frate Marianucci e Mapelli erano i difensori con Toninelli e Maurizii sulle fasce. Sala avanzato in mediana a supporto di Bussaglia e Poli, Bruschi e Sereni dietro Bahlouli. Sull'altra sponda Marco Banchini deve fronteggiare l'assenza dello squalificato Fiumanò e di Foresta infortunato. Nel 3-4-1-2 di partenza Spurio viene preferito a Farroni, in difesa Ciancio, Rota e Gega. Pellegrini e Rossi sulle fasce supportati da Nichetti e Mastalli, Sepe a supporto di Samele e Siafà. Come ampiamente preventivato non è una bella partita sul piano tecnico, le due formazioni mettono in mostra un alto tasso agonistico, volontà e determinazione. Non dispiace l'atteggiamento iniziale dell'Alessandria che prova a fare la partita. La Pro Sesto si affida alla fantasia di Bahlouli, mentre gli ospiti rispondo con la fisicità di Siafa e Samele pronti a dare battaglia. Improvvisamente si sblocca la contesa al 33' quando Samele raccoglie la sponda di Siafa, si mette in proprio e di destro fa secco Del Frate. Dopo l'intervallo Paci toglie Sala inserendo Basili con l'arretramento di Bruschi. Premono i padroni di casa, ma l'Alessandria raddoppia alla prima occasione: Siafa vince un duello in velocità con Marianucci entra in area e da posizione defilata con il sinistro sorprende Del Frate sul suo palo. I milanesi hanno il merito di non deprimersi nel momento di maggiore difficoltà, Bruschi riapre la contesa con un destro da fuori sugli sviluppi di una punizione. La Pro Sesto si rianima per qualche minuto ma l'Alessandria fa buona guardia, anzi sfiora il tris poco dopo la mezzora: il sinistro velenoso di Rossi colpisce il palo. Nei cinque minuti di recupero solo tanta battaglia ma nulla più. Ecco i migliori e i peggiori del confronto:

TOP

Nicolò Bruschi (Pro Sesto): si prende la responsabilità dell'attacco dei biancocelesti, entra in tutte le azioni provando a rifinire per i compagni. Suo il gol che riapre la partita quando ancora mancava mezz'ora alla fine. Combatte con grande carattere, provando a dare il suo apporto senza riuscire a portare i padroni di casa al pareggio. TRASCINATORE

Juan Josè Ethoa Siafa (Alessandria): ingaggia duelli rusticani con i difensori avversari senza paura potendo contare su un fisico di tutto rispetto. Regala la sponda per Samele in occasione del vantaggio, poi firma il raddoppio mettendo in mostra potenza e velocità favorito dall'incertezza di Del Frate. POTENZA E VELOCITA'

FLOP

Federico Del Frate (Pro Sesto): se sul primo gol, ovvero il diagonale improvviso di Samele poteva fare poco sul secondo ha pesanti responsabilità. Si fa sorprendere sul suo palo,  il sinistro di Siafa era forte ma assolutamente leggibile. INCERTO

Alfonso Sepe (Alessandria): fatica a trovare gli spazi per poter incidere, fino a quando rimane in campo non riesce mai a combinare niente di buono nella metà campo avversaria. SPENTO