Top & Flop di Padova-Carpi

15.09.2019 19:50 di Lorenzo Carini   Vedi letture
Umberto Germano, TOP Padova
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Umberto Germano, TOP Padova

Termina in parità la sfida dell'Euganeo tra Padova e Carpi, valida per la quarta giornata del Girone B di Serie C: veneti ed emiliani si dividono la posta in palio, restando nei piani alti della graduatoria. I padroni di casa hanno avuto l'occasione da gol più ghiotta nel corso del primo tempo, quando il direttore di gara ha concesso loro un calcio di rigore: Santini si è presentato sul dischetto ma non è riuscire a superare Tommaso Nobile. Gli uomini di Salvatore Sullo comandano a quota 10, in coabitazione con la Reggio Audace, grazie a tre successi ed un pareggio; i ragazzi di Giancarlo Riolfo, invece, inseguono a quota 8 (due vittorie e due pareggi). Questi ultimi potranno beneficiare di sei giorni di riposo invece che sette, dato che sabato pomeriggio ospiteranno il Rimini al "Cabassi" (ore 17.30); il Padova, invece, sarà di scena il giorno successivo in casa della Vis Pesaro.

TOP
Umberto Germano (Padova)
: il centrale ex Pro Vercelli è di gran lunga il migliore per quanto concerne i biancoscudati. Fatta eccezione per il calcio di rigore battuto da Santini, portano la sua firma le migliori chance da rete per il Padova. L'attenzione fa la differenza poi, se aggiungiamo piedi buoni e buon temperamento, ecco che viene fuori un gran giocatore. COSI' SI FA!

Dario Saric (Carpi): il centrale bosniaco, classe '97, dimostra di meritarsi una maglia da titolare sulla trequarti. Riolfo, che fino all'ultimo minuto lo ha tenuto in ballottaggio con il pur bravo Maurizi, sarà contento di aver vinto questa "scommessa". Sempre pronto ad aiutare i compagni, sia in difesa che in attacco, e dotato di ottima tecnica. BRAVO

FLOP
Claudio Santini (Padova)
: le partite di vertice sono, solitamente, decise da singoli episodi. Quale miglior episodio di un calcio di rigore? Al 25', l'ex giocatore dell'Ascoli si presenta convinto dagli undici metri. Ma non sa di avere di fronte uno degli estremi difensori più bravi a neutralizzare i penalty: Tommaso Nobile. Il verdetto sorride al giocatore del Carpi; una botta probabilmente più dura del previsto per l'attaccante che, per il resto del match, si è fatto vedere col contagocce. GIORNATA NO

Michele Vano-Tommaso Biasci (Carpi): nel pomeriggio di Dario Saric, ecco venire meno le prestazioni di Vano e Biasci, i due attaccanti titolari del Carpi che all'Euganeo non hanno affatto brillato, tanto da meritarsi più volte i richiami da bordocampo di mister Riolfo. Soprattutto per Vano, autore di un grandissimo inizio di stagione, un momento così può capitare. L'importante, però, è che duri il meno possibile. ASSENTI