Tutorial Fermana: come essere primi segnando meno di un gol a gara

09.11.2018 06:30 di Sebastian Donzella Twitter:   articolo letto 499 volte
Tutorial Fermana: come essere primi segnando meno di un gol a gara

Nove reti segnate in dieci partite. Uno score, sicuramente, non da capolista. E invece, nel Girone B di Serie C, non è affatto così. La Fermana, attualmente in testa al raggruppamento del centro-nord-est, ha realizzato fin qui meno di un gol a partita. Per la precisione 0,9 gol a match. Eppure, quelle segnature, son bastate a vincere ben sei partite. Tre 2-0, contro Virtus Verona, Vicenza e Teramo, e tre 1-0, contro Giana Erminio, Renate e Pordenone. In più un paio di pareggi a reti bianche, contro Sudtirol e Feralpisalò, e due sconfitte, un po' sorprendenti, perché arrivate non proprio contro due avversarie di primissimo livello, Ravenna e Gubbio, entrambe per 2-0.

Il segreto di questa squadra? Basta rileggere i risultati: una difesa di ferro, granitica, scolpita nel marmo. Solo quattro le reti subite dagli uomini di mister Destro, tutte e quattro nelle due sconfitte. Un anno fa i marchigiani destarono l'attenzione per una lunga serie di pareggi, molti dei quali per 0-0, che consentirono alla fine di ottenere la salvezza.

Quest'anno dietro non è cambiato praticamente nulla mentre davanti la media realizzativa si è alzata, giusto un minimo. Quel tanto che basta per vincere e volare in testa alla classifica. E chissene se la Ternana, con tre gare e tre punti in meno, è la potenziale capolista.