Vicenza, Romizi: "Non siamo rimasti da eroi, ma da professionisti"

13.03.2018 12:50 di Claudia Marrone Twitter:   articolo letto 422 volte
Vicenza, Romizi: "Non siamo rimasti da eroi, ma da professionisti"

In una lunga intervista rilasciata ai microfoni di trivenetogoal.it, in casa Vicenza ha parlato Marco Romizi, che si è concentrato non solo sul campo, ma anche su una possibile richiesta che sembra essere arrivata dal curatore fallimentare, che avrebbe chiesto alla squadra di ridursi del 20% gli ingaggi:

“Noi siamo dei lavoratori e il contratto andrebbe rispettato, rinunciare a dei soldi che non abbiamo ancora preso, e che in futuro prossimo non siamo sicuri di ricevere, mi sembra una richiesta un po’ strana, noi non siamo rimasti da eroi, ma da professionisti che vorrebbero raggiungere il massimo obiettivo con il Vicenza, e allo stesso tempo “salvare” il nostro contratto. Comunque  col curatore lavoreremo per stimolare la parte ricca della provincia di Vicenza che purtroppo non ha risposto agli appelli delle autorità. I semplici tifosi hanno dimostrato il loro affetto concretamente donando denaro in massa,al contrario degli imprenditori, i quali avrebbero potuto fare molto di più. Nel caso in cui le cose si mettessero male potremmo anche pensare di rinunciare ad una parte di stipendio, ma al momento non ci voglio pensare, confido e faccio appello ancora una volta agli imprenditori vicentini affinchè aiutino questa società”.