Algoritmo e classifiche: perché (al momento) nel Girone C non si applica

03.06.2020 21:20 di Redazione TC Twitter:    Vedi letture
Fonte: Con la collaborazione di Valeria Debbia
Algoritmo e classifiche: perché (al momento) nel Girone C non si applica

Nel corso della serata, vi abbiamo presentato come l'algoritmo ideato dalla FIGC quale metodo matematico per ponderare le classifiche in caso di stop del campionato (qui l'approfondimento) possa cambiare le classifiche dei gironi A e B di Serie C. Nessun focus, invece, per il girone C: una scelta ben precisa. Anzitutto, in via generale, va spiegato che l'applicazione dell'algoritmo alla Serie C non è scontata: la stessa FIGC valuta di subordinarla alla ripresa dei campionati e alla disputa di almeno 3 partite della regular season, cosa che in terza serie a oggi non è affatto certa. In ogni caso, una delle condizioni essenziali è che le classifiche del campionato da ponderare siano disomogenee. Una circostanza che, a oggi, non si verifica nel raggruppamento meridionale, dove tutte le squadre hanno lo stesso numero di partite disputate. Ragion per cui l'applicazione dell'algoritmo, oltre a non avere senso da un punto di vista logico, non potrebbe in alcun modo stravolgere gli attuali piazzamenti delle squadre: al di là dell'esercizio di stile, non avrebbe in questo momento alcuna utilità studiare come si applicherebbe a un raggruppamento nel quale tutte le squadre hanno (almeno al momento) disputato lo stesso numero di gare e che anzi, nel documento FIGC che è alla base di questa analisi, funge da riferimento (a livello numerico) per gli altri due.