Casertana, Ginestra: "Pareggiato senza aver mai subìto tiro in porta"

19.01.2020 21:30 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Casertana, Ginestra: "Pareggiato senza aver mai subìto tiro in porta"

Ciro Ginestra, allenatore della Casertana, al termine del pareggio interno con la Virtus Francavilla, ha così analizzato il match: "Non so a che punto siamo in questo momento. Non abbiamo fatto una grande partita, ma non potevamo giocare altrimenti. Non abbiamo mai incassato un tiro in porta e abbiamo preso gol, con un cross laterale e una palla che sta uscendo dall'area. E' la seconda volta che prendo gol al 95', sesto rigore contro. Significa che dobbiamo crescere, migliorare. La squadra è giovane, il problema è adesso, non prima. Una squadra che in undici contro dieci ha paura di giocare, significa che ha il braccino corto. E questo è dettato dall'inesperienza. E' difficile per me venire qui e analizzare una gara del genere, praticamente vinta. Non ci dobbiamo abbattere, altrimenti è peggio, ma è la seconda volta che succede e sono punti che peseranno da qui alla fine. Sono segnali, se non siamo bravi noi a tirarci fuori da una situazione non delicata, ma con due punti in più guardavamo la classifica da un punto di vista diverso. Il mercato? Io faccio l'allenatore, alleno i giocatori che ho. Vengo al campo e lavoro con quelli che trovo. Nel calcio ci sono momenti di difficoltà, per fortuna che non perdiamo, ma sono più arrabbiato oggi che domenica, perché oggi non abbiamo giocato bene. Dobbiamo rimetterci subito a lavorare perché mercoledì ci attende una squadra forte. Se ci abbattiamo rischiamo di fare una brutta figura e non ce lo possiamo permettere".