Catania, Lucarelli: "Arbitro sconcertante. Di Piazza rimane qui"

19.01.2020 20:20 di Dario Conti   Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Catania, Lucarelli: "Arbitro sconcertante. Di Piazza rimane qui"

Il Catania ottiene un punto contro il Potenza (1-1) in una partita sostanzialmente equilibrata. Il tecnico etneo Cristiano Lucarelli a fine gara commenta la prestazione dei suoi e ringrazia i tifosi per gli applausi ricevuti:

“Sono sconcertato dalla direzione di gara di oggi. Quando venivo a giocare a Catania ricordo che avevo timore, oggi invece sembra che tutti siano autorizzati a fare i padroni e quel che gli pare. Gli arbitri non possono essere condizionati così da un’intervista (Caiata ndr). Non mi succedeva dai tempi dalla serie A. Di Piazza? Non ci parlo da venerdì, non credo che se ne va. Il problema in attacco c’è quando non produci. Nel nostro girone ci sono squadre che producono meno di noi e vincono le partite. Siamo sempre vigili sul mercato, se non riusciremo a prendere uno più forte di lui, Di Piazza rimarrà a Catania. Il malumore deve gestirselo lui, altrimenti il rischio è di rimanere fuori fino a fine campionato, Marchese non c’era perché è stato colto dall’influenza. L’esordio di Curcio e Vicente mi ha convinto, nonostante non stiano ancora bene fisicamente. Ci tengo a ringraziare i tifosi, soprattutto per l’applauso a fine partita che non è così scontato, dopo aver pareggiato una partita. Ringrazio anche i ragazzi, perché hanno dato battaglia, con tutti i nostri limiti. Mercoledì ci sarà un’altra battaglia contro l’Avellino. Saporetti ha avuto una distorsione alla caviglia, ma non conosciamo l’entità. Welbeck deve ottenere un medico specialista, che gli firmi l’idoneità sportiva, che è una responsabilità grossa. Con tutte le regole che ci sono non è così facile trovarlo”.