Cavese, Modica: "Nulla da rimproverarci, ringrazio i ragazzi"

14.04.2019 21:25 di Angelo Albano   Vedi letture
© foto di Giuseppe Scialla
Cavese, Modica: "Nulla da rimproverarci, ringrazio i ragazzi"

Sono passati sette giorni dalla debacle di Potenza, ma sembra un dejà vu rivedere Mister Modica in conferenza nuovamente scuro in volto. Oggi la sua squadra ha perso al 90', dopo una gara sostanzialmente condotta bene, dove il pareggio sarebbe stato un risultato più che giusto, se non stretto per la prestazione offerta dai metelliani.

Giacomo Modica esordisce così:

"C'è amarezza. Potevamo avere ora 3 punti in più perchè era nelle nostre corde. Ora abbiamo 12 punti a disposizione, ma dobbiamo essere anche realisti. Oggi non mi sento di rimproverare nulla alla squadra. Si doveva solo concretizzare meglio le palle gol". In relazione all' avversario di turno dice che: "la Reggina ha fatto una partita operaia. Onore a loro che sono stati bravi e fortunati a crederci fino al 90'. Abbiamo perso qualità, quando abbiam perso Pugliese e Rosafio perchè non erano al Top. Mi rendo conto che c'è malcontento nella tifoseria, ma ringrazio i miei ragazzi, perchè comunque manteniamo una categoria importante"
Mercoledì alle 14.30 è già campionato per la Cavese. Difficile ed impegnativa trasferta di Viterbo. "Dobbiamo andare a fare la nostra partita come sempre. Non cambia nulla. Oggi il presidente è entrato negli spogliatoi ed ha fatto i complimenti a tutti. E' la cosa più bella, cerchiamo già da domenica prossima di rialzare la testa. Solo dalle sconfitte possono nascere le vittorie. Ci troviamo tutti scontenti perchè ci siamo creati troppe aspettative, ma in realtà potremmo gioire anche per questo nostro onesto campionato".  
Al collega che chiede, come mai, dopo una serie di ben 10 risultati utili consecutivi, sono arrivate ben 3 sconfitte e soprattutto senza segnare gol, l' allenatore risponde: "Purtroppo siamo arrivati un po' a corto di uomini, gli infortuni ci hanno condizionato molto. Non è una prova provata certo, ma credo che con l' organico al completo avremmo estratto qualcosa di meglio".

La corsa ai playoff appare ora davvero un' impresa impossibile. Il decimo posto(ultimo disponibile per gli spareggi promozione), vede il Rende a 44 punti, seguito dalla Reggina a 43, Sicula Leonzio e Vibonese 42. Cavese staccata a quota 40.