DS Siracusa: "Prima sviluppi societari, solo dopo mercato"

16.05.2018 16:30 di Dario Lo Cascio Twitter:   articolo letto 689 volte
DS Siracusa: "Prima sviluppi societari, solo dopo mercato"

“Tutto sommato al nostro campionato do un voto positivo, credo che il 7 ci sta tutto. I punti sono stati raggiunti, a livello tecnico ritengo la stagione positiva”. Così Antonello Laneri, direttore sportivo del Siracusa, in un'intervista rilasciata a goalsicilia.it. Il dirigente degli aretusei aggiunge: "L’anno scorso eravamo una matricola, chi veniva in casa nostra si giocava la partita e permetteva a noi di giocare. Quest’anno spesso trovavamo squadre che si chiudevano e giocavano solo sulle ripartenze. Tra l’altro il nostro gioco è cambiato, nella scorsa annata andavamo ad attaccare alti, quest’anno siamo stati più equilibrati”.

Su Bianco, in odor di addio: “Si parla sempre delle dichiarazioni che ha fatto dopo l’ultima partita, salutando e ringraziando tutti. Sono però arrivate al termine di una stagione sicuramente stressante, per lui la prima con i ‘grandi’. Secondo me non ha ringraziato perché vuole andare via, ma perché era giusto farlo dopo un’annata intensa”.

Sui vari nomi accostati al Siracusa in questi giorni: “Non c’è una virgola di verità su questi nomi. Innanzitutto perché sono tutti calciatori tesserati, le società si muovono sempre prima ed è vero. Ma in questo momento, con il presidente che cerca soci o di vendere il club, l’aspetto tecnico deve aspettare”.

"In uscita è probabile che Parisi andrà via, ha tante richieste in B. Per quanto riguarda gli over,  se la società decide di voler fare una squadra di soli giovani, non potranno essere confermati. Se invece dovesse arrivare qualcuno in società e si programma una stagione da medio alta classifica allora cambiano le cose. Con questi ragazzi non c’è solo il fattore tecnico da valutare, ma anche e soprattutto quello dell’esperienza e del possibile traino che possono dare ai più giovani. Ribadisco ancora, cominceremo a muoverci dai primi di giugno”.