Palermo, Filippi: "Serve meno nervosismo, non si può reagire così"

07.03.2021 21:30 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
Palermo, Filippi: "Serve meno nervosismo, non si può reagire così"
© foto di Aldo Sessa/TuttoPalermo.net

Giacomo Filippi, allenatore del Palermo, come riportato da tuttopalermo.net, ha commentato così la sconfitta interna con la Juve Stabia: "Il primo tempo è andato abbastanza bene. All'intervallo ho detto di stare attenti alle ripartenze. Sapevamo che era la loro caratteristica principale. Le azioni del 2-1 e del 3-1 sono state viziate da falli, poi anche noi ci siamo fermati. Lucca nell'essere trattenuto ha bestemmiato e per questo è stato espulso. Fisicamente stiamo bene, loro non ci hanno palleggiato in faccia ma sono stati più pronti a sfruttare certe situazioni però non li abbiamo mai subiti veramente. Concedono ed offendono, non siamo stati pronti ma non mi sento di rimproverare troppo i miei giocatori. Palazzi dà delle ottime garanzie dietro e lo sfruttiamo perché ormai si è calato in questo ruolo. Abbiamo preparato una partita aggressiva per cui proviamo queste situazioni. A fine primo tempo due centrali erano ammoniti e ho avuto paura di terminare la partita in inferiorità numerica. Inpensabile che i miei ragazzi ad ogni fallo reagiscano così ma è giusto adeguarci al sistema arbitrale e non il contrario. Sull'atteggiamento non ho dubbi sui miei ragazzi. Io mi sento l'allenatore del Palermo e lavoro per questo, domani si vedrà ma intanto non mi preoccupo della mia posizione. Nel primo tempo come unico tiro in porta avversario ricordo solo il gol. Dobbiamo lavorare per interpretare le situazioni di gioco. Ad essere penalizzati siamo sempre noi perché anche Rauti per nervosismo ha rischiato il cartellino rosso. Insisteremo con lo staff per tenere aggressivi i nostri ma nel senso giusto. Saraniti speriamo di recuperarlo per sabato, speriamo bene. Kanouté sta benissimo quindi è disponibile".