Potenza, Caiata: "Ecco perché mi sono dimesso da consigliere di Lega"

11.12.2019 17:10 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Salvatore Caiata
© foto di Salvatore Colucci/TuttoPotenza.com
Salvatore Caiata

Intervenuto nel corso della decima puntata della trasmissione 'Noi siamo Potenza' sui canali ufficiali del Potenza, il presidente rossoblù Salvatore Caiata si è così espresso: "Non parliamo più della gara di Bari: deve lasciarci solo la consapevolezza che siamo diventati una grande squadra, dobbiamo ripartire da lì. Con la Paganese mi aspetto la nostra squadra, il nostro Potenza, quello di tutte le partite. Il livello di rendimento di questa squadra è costante, fa sempre la sua partita, poi possono esserci episodi che condizionano, domenica ce ne sono stati malgiudicati, altrimenti avremmo portato a casa il pari che sarebbe stato il risultato più giusto. Noi abbiamo un'arma in più: Carlos (França, ndr) e questo ci dà più tranquillità".

Caiata è anche tornato sulle dimissioni da Consigliere di Lega: "Le mie dimissioni non sono legate ai torti arbitrali, ma dal fatto che non condivido la Governance della Lega Pro. Questa Lega deve diventare più sostenibile e invece lo è sempre meno. E' un problema di visione, di come si immagina questo campionato. Non condivido la scelta di Eleven e ho fatto un passo indietro. Non condivido la scelta della liberalizzazione della lista Over, che va contro la mission di questo campionato che deve essere la valorizzazione dei giovani".