Pres Foggia: "Con Boscaglia per vincere. Kragl? Mi han detto che non serviva"

21.06.2022 11:10 di Valeria Debbia Twitter:    vedi letture
Nicola Canonico
TMW/TuttoC.com
Nicola Canonico

Nicola Canonico, presidente del Foggia, è intervenuto ai microfoni di Foggia Tv, analizzando le vicende societarie, come riportato dai colleghi di FoggiaGol.it: “Continuo ad andare avanti da solo senza apporti economici dall’altra socia così come Pelusi. Iscriviamo il Foggia senza problemi. La debitoria è stata accumulata dai soci precedenti abbiamo fatto un bilancio con molta attenzione, ma abbiamo 5 anni per ricapitalizzare quindi il tempo c’è per pianificare e rendere sano il Calcio Foggia. Con Boscaglia ho parlato di progetto e programmazione per allestire una squadra competitiva per poter vincere il campionato di serie C. È un allenatore determinato e vuole dimostrare il suo saper fare. Ha 200 panchine in serie B. Quando finiremo il calciomercato dovrà mettere la faccia a differenza dello scorso anno che si sono nascosti dietro al giochetto delle 72 che hanno fatto tutto loro, squadra e staff poi si sono inventati che forse mancavano i soldi. Nel calcio se si prendono in giro i giornalisti raccontando queste cose per giustificarsi, voglio ricordare che esistono anche le valorizzazioni dove un calciatore se viene valorizzato e pagato da un club di serie A al Foggia costa zero quindi significa che non sono stati attenti nel portare giocatori".

Sull'ex ds Pavone ha concluso: "Se nel bilancio non ci sono più soldi un buon direttore sportivo dovrebbe portare un giocatore da valorizzare quando ci si nasconde dietro alla mancanza dei soldi significa che il mestiere non l’ha saputo fare, ne abbiamo fatte un paio lo scorso anno e ne potevamo fare sette. Quando si è creata l’opportunità di portare Kragl a Foggia mi è stato detto che non serviva. Il contratto di Boscaglia è stato stipulato e depositato in Lega. Gli annunci saranno fatti quando sottoscriveremo i contratti con i calciatori".