Viterbese, la crisi è assodata. E la gestione Calabro non decolla

02.12.2019 18:00 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
Viterbese, la crisi è assodata. E la gestione Calabro non decolla

Un periodo sicuramente molto negativo per la Viterbese. Quella casalinga contro l'Avellino, che si è imposto per 0-1 con un gol di Micovschi dopo appena tre minuti di gioco, è infatti la quarta sconfitta consecutiva in campionato. La quinta complessiva se includiamo il match di Coppa Italia contro il Teramo. La classifica dei laziali è precipitata e la cura Antonio Calabro non sembra star funzionando, almeno per il momento.

L'allenatore, dimessosi in estate per problemi personali, è tornato sulla panchina gialloblu in luogo dell'esonerato Giovanni Lopez. Ma sotto la sua gestione sono arrivate tre sconfitte di fila. E non sarà affatto facile interrompere questo trend domenica prossima, perché la Viterbese dovrà far visita alla più ostica delle squadre, la capolista Reggina. In uno stadio "Granillo" che sarà sicuramente pieno, per la squadra di mister Calabro servirà una prova oltremodo maiuscola per evitare la quinta sconfitta.